Guerriglia tra tifosi nella notte sull'A14: arrestati 9 ultrà del Pescara

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

7394

ANCONA. Notte da incubo lungo il tratto marchigiano dell'A14 per una serie di scontri fra ultrà e rapine avvenuti in tre aree di servizio, protagonisti decine di supporter del Lecce, del Pescara e del Crotone.
Il bilancio finale è di un paio di agenti contusi e nove tifosi del Pescara arrestati con l'accusa di concorso in rapina aggravata.
Gli incidenti più gravi sono scoppiati nell'area di servizio Metauro Ovest, a Mondolfo (Pesaro Urbino), dove una ventina di teppisti del Pescara ha aggredito un gruppo di tifosi del Lecce di ritorno dalla partita Vicenza-Lecce.
Gli abruzzesi, armati di sassi, pietre e bastoni, hanno rapinato i pugliesi di denaro, sciarpe con i colori sociali del Lecce, felpe, occhiali da sole, borsoni e altri oggetti, per poi dileguarsi a bordo di due furgoni e varie autovetture.
I leccesi hanno fatto in tempo ad annotare il numero di targa di uno dei due automezzi, un Ford Transit, e hanno avvertito la polizia.
Poco dopo, al km. 187 sud, i poliziotti della Stradale sono riusciti a bloccare il furgone segnalato e ad arrestare i nove ultrà a bordo, tutti residenti a Pescara: i gemelli D. R. e A. R., 22 anni, M. D., 29, B. F., 32, F. I., 19, L. D., 27, A. A., 22, L. P. e M. P, entrambi ventenni.
Sequestrato il materiale rubato, compresi alcuni biglietti del treno per Lecce, oltre a quattro pietre, bastoni, sassi e cinture utilizzate per picchiare gli avversari.
Nel frattempo l'unica pattuglia della polizia stradale ancora libera accorreva nell'area di servizio Foglia Sud, dove altri gruppi di ultrà del Crotone, del Lecce e del Pescara si stavano azzuffando fra loro, dopo aver rapinato generi alimentari per migliaia di euro nell'autogrill.
I due agenti hanno cercato di riportare la calma fra le tre tifoserie rivali, venendo a loro volta aggrediti e malmenati.
Verso le 23 infine è scoppiata una sassaiola fra supporter del Lecce e del Pescara nella stazione di servizio Conero Sud, sedata dall'intervento di pattuglie inviate dalla Questura di Ancona.

24/05/2010 11.32

LESIONI PERSONALI E DANNEGGIAMENTI

Ai nove arrestati, si è appreso in una conferenza stampa tenuta in mattinata dal questore di Pesaro Italo D'Angelo, vengono contestati anche i reati di lesioni personali e danneggiamento. Diversi tifosi leccesi sono rimasti feriti nei tafferugli, ma tutti hanno rifiutato le cure del pronto soccorso.
Per gli ultrà finiti in manette (due con precedenti specifici) scatterà anche il divieto di assistere a partite di calcio e ad altri avvenimenti sportivi.
L'udienza di convalida é in programma domani, mentre gli investigatori stanno cercando di rintracciare il secondo furgone sfuggito ai controlli.
Una settantina, fra poliziotti e carabinieri, gli uomini impegnati a contenere gli assalti dei supporter nelle tre aree di servizio prese di mira.
24/05/10 13.52