Silvi, approvato il bilancio 2010 ma la minoranza abbandona l’aula

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2206

SILVI. «Con l’approvazione del bilancio 2010 abbiamo dato maggior vigore alla nostra ‘macchina’ amministrativa che da domani dovrà partire più forte e dovrà dare risposte alla città».

E' il commento del sindaco Gaetano Vallescura a seguito dell'approvazione del bilancio di previsione del comune di Silvi.
Giovedì sera, dopo 7 ore di discussione, il consiglio comunale ha deliberato il documento finanziario dell'ente, grazie all'approvazione compatta di tutta la maggioranza, senza il voto dei gruppi di minoranza che hanno deciso, invece, abbandonare l'aula.
Soddisfatto anche l'assessore al bilancio Valeriano Mancinelli che ha parlato di un bilancio all'insegna «della trasparenza, del rigore e del rispetto del patto di stabilità» e nella sua relazione tecnica ha citato il cancelliere tedesco Angela Merkel che più volte rileva che «la cultura della stabilità non è negoziabile».
«Mi preme evidenziare – ha sottolineato inoltre l'assessore al bilancio - che la programmazione effettuata dall'amministrazione è improntata soprattutto al mantenimento degli equilibri di bilancio e della solvibilità dell' ente: in linea con questo tipo di cultura, questa amministrazione, nel suo piccolo, ha cercato di definire una linea di condotta che porti ad un risanamento ed ad un contenimento delle spese non essenziali, nel rispetto degli Obiettivi del Patto di Stabilità nelle more di un riallineamento delle spese con l'andamento reale delle entrate che negli ultimi anni vanno man mano contraendosi. Queste contrazioni hanno di conseguenza condizionato certi programmi e iniziative da intraprendere ma non il giusto impulso che vogliamo dare alla città».
Il settore turismo ha visto incrementare le risorse per circa 100 mila euro.
Si è provveduto, inoltre, a rideterminare la previsione di aumento dei costi per la gestione del servizio rifiuti, un tema quanto mai attuale, sulla base della situazione contingente ed in continuo mutamento, dei prezzi e delle tariffe praticate dagli operatori, dai Consorzi variamente implicati nel ciclo, dalla situazione di mancata riapertura della discarica, dai processi non ancora perfezionati della raccolta differenziata.
In aumento anche le spese previste per il sociale, dovute per la maggior parte al pagamento delle rette minori ospitati presso strutture di ricovero, sulla base delle sentenze del tribunale dei minori; costi questi, molto spesso, indefinibili, che avranno bisogno di variazioni di bilancio.
Occhio di riguardo anche alle opere pubbliche ed a una politica delle infrastrutture.
Il sindaco Gaetano Vallescura non ha risparmiato critica alla minoranza che ha abbandonato l'aula al momento della votazione e che aveva presentato ben 16 emendamenti tutti rivolti alla riduzione della tassa rifiuti.
«L'opposizione ha cercato di cavalcare il malcontento della cittadinanza, che giustamente si lamenta dell'aumento della Tarsu – ha commentato il primo cittadino - preventivando l'abbandono dell'aula e incentrando la discussione solo sulla tassa rifiuti a scapito di una discussione seria e costruttiva. Hanno perso un'occasione di democrazia».

21/05/2010 14.22

PD:«COMUNE VERSO IL DISSESTO»

«La Destra di Silvi approva il bilancio preventivo, bocciando le proposte del centrosinistra di abbassare la Tassa sull'immondizia. Dei 16 emendamenti presentati dalle opposizioni, nessuno è stato ritenuto meritevole di approfondimento per essere approvato. La giunta Vallescura ha preferito aumentare di 100.000 €uro la spesa per il Turismo, invece di restituire ai Silvaroli i soldi del conguaglio Tarsu».
Lo ha detto Silvio Massimi (Pd) aggiungendo che nel Consiglio scorso il PartitoDemocratico aveva chiesto a Vallescura di reperire le risorse per abbassare la pressione tributaria, o in difetto l'avrebbe fatto l'opposizione.

«In una sala consiliare dove molti esponenti della maggioranza erano letteralmente "addormentati"», aggiunge l'esponente del Pd, «contro le raccomandazioni degli esperti finanziari del Comune che hanno dettato una linea di condotta per ridurre al minimo le spese non essenziali; Vallescura & Co vanno verso il dissesto finanziario, tra viaggi, balli e canti in piazze semideserte, a spese dei poveri Cittadini. Si è perso il senso della misura, andando a prelevare dalla cassa le uniche disponibilità, per finanziare il divertimento di pochi contro gli intertessi di tutti. Perchè le manifestazioni estive non vengono finanziate in maniera diversa?
Questa giunta di destra conosce le esigenze dei cittadini? Le scuole di Silvi hanno dovuto chiudere le aree esterne perchè inagibili, tenendo chiuse pure le finestre perchè, se aperte sono ad altezza del capo e colpiscono gli alunni. Praticamente sequestrando docenti e ragazzi, all'interno delle strutture».
«Dei 600.000 €uro previsti nel 2010 di Bucalossi, in 5mesi ne abbiamo incassati 50.000 €uro, meno del 10%», h aggiunto Massimi, «in 6 anni di governo la destra non è riuscita a fare nessun accordo di programma, ma continua a metterli in bilancio»

24/05/2010 17.41