Casa di riposo via Arapietra, rescisso il vecchio contratto d'appalto

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1434

PESCARA. I lavori di riqualificazione della Casa di riposo comunale di via Arapietra ripartono da un nuovo progetto per il terzo lotto delle opere, relative alla parte interna e all’impiantistica, e dall’indizione di una nuova gara d’appalto. * PESCARA VECCHIA, ZTL A TEMPO INDETERMINATO
L'amministrazione comunale, attraverso il Responsabile unico del procedimento, ha infatti comunicato ufficialmente la rescissione in danno del contratto con l'impresa che si era aggiudicata, oltre un anno e mezzo fa, il vecchio appalto, senza mai avviare l'intervento, procedura che ora seguirà il proprio iter giudiziario-burocratico.
A questo punto, secondo le previsioni, la nuova gara partirà dopo l'estate e la struttura non sarà pronta prima del 2011.
Martedì, 18 maggio, il Comune esporrà il problema ai sindacati, nel corso di un incontro già convocato da alcuni giorni, e insieme si tenterà di avviare un confronto per verificare la possibilità di trovare delle alternative.
11 mesi fa, poco dopo l'insediamento la giunta ha trovato le lettere inviate dalla ditta che si era aggiudicata il terzo lotto dei lavori, relativi al rifacimento delle parti interne della struttura e dell'impiantistica, lettere in cui l'impresa si sarebbe rifiutata di aprire il cantiere sollevando una serie di contestazioni in merito ai lavori del secondo lotto, eseguiti da un'altra impresa.
L'amministrazione comunale, a quel punto, ha accettato di eseguire delle migliorie al termine delle quali ha chiesto il collaudo formale delle opere realizzate, collaudo regolarmente certificato.
Lo scorso dicembre ha invitato di nuovo la terza ditta a iniziare i lavori, prendendo atto del collaudo, ma la stessa ha continuato a rifiutare, inoltrando ulteriori contestazioni, che però non hanno trovato riscontro negli uffici tecnici.
«Quello che ci preoccupa», commenta oggi l'assessore alle Politiche Sociali, Guido Cerolini, «è la situazione dei nostri anziani, ospiti sino al 2004 della casa di via Arapietra e ormai da sei lunghi anni costretti a sopportare altre sistemazioni fuori città, con gli inevitabili disagi anche per le relative famiglie».

17/05/10 11.14

[pagebreak]

PESCARA VECCHIA, ZTL A TEMPO INDETERMINATO

PESCARA. Stop definitivo alle auto nel centro storico di Pescara dove è entrata in vigore a tempo indeterminato la disciplina della Zona a Traffico limitato e dell'isola pedonale.
La delibera è già stata approvata dalla giunta e sarà in vigore «per sempre», eliminando dunque la necessità di procedere con proroghe di vecchie ordinanze
La giunta ha dunque approvato in via definitiva la disciplina viaria nelle strade del centro storico, ossia via delle Caserme, corso Manthonè, via Flaiano, via Petronio, via Corfinio, via Catone e via Properzio, dove sarà in vigore tutti i giorni la disciplina dell'area pedonale, dunque vietata a ogni tipo di mezzo, dalle 12.30 alle 15.30 e dalle 18.30 alle 4 del mattino nel fine settimana (ossia il venerdì e il sabato), sino alle 3 nel resto della settimana.
Sulle stesse strade sarà in vigore la Zona a traffico limitato, dunque con accesso consentito solo ai residenti muniti di permesso, tutti i giorni nelle restanti fasce orarie. Negli stessi orari dell'isola pedonale è consentita ai ristoratori la sistemazione di tavolini e sedie all'esterno dei pubblici esercizi, in ossequio alle norme del codice della strada.
Ovviamente entro le ore 4 dei giorni di venerdì e sabato ed entro le 3 dei restanti giorni, devono essere concluse anche le operazioni di rimozione di tavoli e sedie e di ripristino dello stato dei luoghi.
17/05/10 11.15