Gtm, intesa raggiunta tra azienda e sindacati

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

1117

PESCARA. Da subito, sul 40% degli autobus, videosorveglianza e protezione del posto guida


Dopo una lunga vertenza protrattasi per circa due mesi , culminata con la proclamazione dello stato di agitazione e con il passaggio davanti al Prefetto di Pescara per la fase di raffreddamento e conciliazione, nella giornata di ieri è stata siglata l'intesa che pone fine alla conflittualità in Gtm.
Si è arrivati all'accordo definitivo, annunciano Filt Cgil – Fit Cisl – Uiltrasporti, perfezionando intese ed aperture aziendali, riscontrate peraltro già in occasione dell'incontro istituzionale tenutosi lo scorso 21 aprile davanti al Prefetto di Pescara Orrei.
Per quanto riguarda la sicurezza tutti gli autobus di nuova immatricolazione a partire da quelli che arriveranno entro il prossimo mese di settembre e che costituiranno il 40% della flotta ovvero i due terzi dei mezzi circolanti, saranno dotati di sistema di videosorveglianza nonché di apposita protezione del posto guida riservato al conducente. La graduale messa in sicurezza, riguarderà, ovviamente, anche l'attuale parco autobus.
Entro il mese di maggio tutti i mezzi saranno dotati di un sistema efficiente di comunicazione che consentirà al personale viaggiante di potere segnalare guasti, disservizi, emergenze utilizzando una pratica tastierina numerica in grado di effettuare con estrema facilità i numeri utili. Il personale di controlleria, sarà invece dotato, di una scheda prepagata per le telefonate di servizio.
Sul tema viabilità è stato apprezzato l'impegno del presidente Gtm Michele Russo di promuovere in prima persona la costituzione di un tavolo tecnico che veda la presenza della stessa amministrazione comunale di Pescara e delle Organizzazioni Sindacali per affrontare le criticità più impellenti con le quali gli autisti sono costretti a convivere quotidianamente. I sindacati, in vista dell'imminente stagione estiva, hanno chiesto, in modo particolare, un provvedimento urgente per la linea 15, ovvero in quel tratto di lungomare nel quale la corsia di transito ha dimensioni inferiori rispetto a quella dei bus.
Per quanto riguarda i terminal dei bus verrà sollecitata una maggiore vigilanza all'interno dello spazio adiacente la stazione ferroviaria nel quale transitano, senza averne diritto, mezzi privati, biciclette e motorini.
Verrà ristrutturato ed ampliato entro l'anno, l'edificio di proprietà della Gtm posto a ridosso di Corso Vittorio Emanuele in modo da ricavarne sia un ufficio informazioni e relazioni con il pubblico ma anche un'area riservata ed esclusiva in grado di soddisfare le esigenze fisiologiche del personale viaggiante.
Verrà intensificata la trattativa con l'amministrazione Comunale per garantire al personale Gtm il parcheggio a condizioni agevolate all'interno dell'area di risulta.
Ultimo punto la detassazione: confermata quella sui salari di secondo livello (con aliquota al 10%) sia per l'anno 2009 (con la ristampa del Cud) che per il 2010

14/05/2010 9.22