Tribunale Teramo a rischio tilt, «manca personale negli uffici»

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

2796

TERAMO. Carenza di personale negli uffici giudiziari. Il presidente del Tribunale e il presidente della Provincia chiamano a raccolta i Comuni.


Manca il personale e la giustizia rischia di impantanarsi. La Provincia cerca di correre ai ripari e trovare una soluzione che riesca quanto meno a tamponare l'emergenza.
La situazione è simile in tutti i palazzi di giustizia della regione, dove organici carenti e mancanza di fondi appaiono al momento ostacoli insormontabili.
La “grave” carenza di personale al Tribunale di Teramo rappresenta un serio ostacolo al buon andamento della giustizia.
Con un'azione congiunta, il presidente del Tribunale, Giovanni Spinosa e il presidente della Provincia, Valter Catarra, hanno chiesto collaborazione agli enti locali per verificare la possibilità di favorire la mobilità volontaria dei dipendenti dei Comuni verso il Palazzo di giustizia.
 Nel corso di un incontro che si svolgerà oggi pomeriggio, nella sala polifunzionale dell'ente, a partire dalle 15.30, sarà valutata la possibilità di arrivare alla stipula di un protocollo d'intesa per facilitare processi di mobilità volontaria.
«E' un dovere per l'amministrazione Provinciale  nonchè per gli enti locali – si legge nella nota a firma congiunta inviata ai Comuni - attivarsi per cercare una soluzione comune e condivisa …non possiamo esimerci dall'evidenziare l'importanza del ruolo e delle funzioni svolte dagli organi di giustizia e la necessità di assicurare agli stessi la possibilità di operare con la massima efficacia ed efficienza in modo da garantire quella rapidità e celerità dei tempi dei procedimenti giudiziari che la Costituzione riconosce, all'art. 111, come principi fondamentali del nostro ordinamento».
12/05/10 12.08