Perseguita la ex moglie, un arresto a Pineto

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1830

PINETO. Nei giorni scorsi a Pineto si è registrato l’ennesimo episodio di stalking, ovvero di atti persecutori.

Anche questa volta la vittima è una giovane donna, la quale, dopo qualche anno di matrimonio non felice, ha deciso di lasciare il marito.
Dopo la separazione la donna è andata a vivere da sola con la speranza di poter riformare una famiglia.
Ma Alessio Bosica, questo il nome dell'uomo arrestato ieri, 31 anni di Pineto, ha iniziato una escalation di atti consistenti in pedinamenti, telefonate e contatti con la vittima, sia verbali che fisici, dal contenuto minaccioso ed offensivo, tanto da generare nella vittima uno stato di paura ed ansia tale da non consentirle più una vita normale.
La donna in qualche circostanza si è vista costretta anche a barricarsi in casa, nel tentativo di far desistere l'uomo nel suo comportamento, ma senza alcun esito.
Lui era sempre fuori casa ad attenderla, aspettando che uscisse per fare la spesa.
Tutto è durato circa 3 mesi sino a quando la donna fortemente provata dalla situazione, si è decisa di raccontare tutto ai Carabinieri di Pineto, agli ordini del luogotenente Carminantonio Di Donato, che dopo aver effettuato gli opportuni accertamenti ed avendo constatato la veridicità dei fatti raccontati dalla vittima, ha chiesto alla Magistratura di Teramo l'emissione di un provvedimento restrittivo a carico del responsabile.
Così i Carabinieri di Pineto, su ordine del gip del Tribunale di Teramo, hanno arrestato Bosica con l'accusa di stalking. L'uomo è stato portato nel carcere di Castrogno a disposizione dell'autorità giudiziaria.

11/05/2010 11.16