A fine maggio conclusi i lavori del primo lotto della strada pendolo

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

1262

PESCARA. Verrà completata entro fine maggio la realizzazione del primo tratto della strada-pendolo compresa tra via Aterno e via Tiburtina.


In totale 993 metri lineari di un asse stradale. Nel frattempo è pronto anche il progetto preliminare per il secondo lotto delle opere, compreso tra via Tiburtina e via Salara Vecchia, per altri 180 metri lineari.
Lo ha annunciato il presidente della Commissione consiliare Lavori pubblici Armando Foschi al termine della seduta odierna della Commissione.
«La prima sezione della strada-pendolo è pronta – ha spiegato Foschi -: entro il 31 maggio saremo in grado di aprire alle auto il tratto che collegherà in modo diretto via Aterno con via Tiburtina, bypassando la viabilità urbana esistente».
E con il completamento della strada-pendolo verranno consegnati alla città anche due chilometri di nuove piste ciclabili a due corsie di marcia.
«Sicuramente tale opera – ha ricordato il presidente Foschi – ci darà un sostegno concreto nell'opera di fluidificazione della mobilità cittadina, consentendoci di dirottare al di fuori della cinta del centro urbano quel traffico di attraversamento che ora disporrà di un nuovo asse per il collegamento tra la parte nord e sud della città». Ma ovviamente la strada-pendolo non è conclusa: la Commissione ha già espresso la volontà di inviare una nota alla giunta comunale chiedendo di accelerare quanto più possibile la realizzazione del secondo lotto, compreso tra via Tiburtina e via Salara Vecchia, 180 metri lineari in tutto.
Il progetto preliminare è già pronto, ora occorre solo passare alla fase esecutiva reperendo l'intero finanziamento necessario previsto nel Piano Triennale delle Opere pubbliche: già sono pronti in cassa 700mila euro, residuo del primo lotto dell'intervento, ma complessivamente occorrono circa 2 milioni di euro, dunque restano da individuare almeno 1milione 300mila euro.
Entro fine mese verrà completata la rotatoria in via Sacco, mentre bisognerà iniziare la realizzazione della rotatoria prevista all'altezza di via Tiburtina.
Per il prossimo 15 maggio è già stato previsto un sopralluogo lungo il cantiere della strada-pendolo, «ovviamente per ora resta aperto il problema relativo alla connessione del tratto di via Aterno con via del Circuito con il ripristino della rampa di uscita dall'asse attrezzato».
Contenta dei progressi anche l'opposizione: «siamo molto soddisfatti di questa opera», ha commentato il capogruppo del Pd Moreno Di Pietrantonio, «avendo, come amministrazione di centrosinistra guidata da D'Alfonso realizzato con grande impegno e competenza il progetto definitivo, il progetto esecutivo e relativo finanziamento.
La gara d'appalto ed i successivi lavori di realizzazione, con la grande soddisfazione e legittimo orgoglio nel vedere la fine dei lavori».
«Quest'opera», continua Di Pietrantonio, «rappresenta l'idea che noi abbiamo di città, è un esempio di quello che la nostra amministrazione ha realizzato in città, il segno del cambiamento. Aspettiamo che questa amministrazione ci dia il proprio segno».

11/05/2010 9.24