Pescara by night, controlli a tappeto: otto locali multati per migliaia di euro

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

2086

PESCARA. Quindici locali sottoposti a controlli amministrativi e otto sanzionati per migliaia di euro per aver violato le normative, con relativa segnalazione al Suap.


E' questo l'esito dei controlli amministrativi effettuati nella serata di sabato dalla Polizia municipale di Pescara, con Polizia di Stato, Carabinieri e Guardia di Finanza.
Un bilancio comunque positivo, sostiene il sindaco Luigi Albore Mascia, «perché ha confermato la massima attenzione dell'amministrazione comunale nei confronti di una zona della città che consideriamo la ‘bomboniera' del nostro territorio e in cui intendiamo garantire il rigoroso rispetto delle regole».
Ancora una volta nel centro storico sono stati concentrati i controlli dell'amministrazione nel sabato sera.
Già alle 22 sul posto sono state dirottate le pattuglie della nostra Polizia municipale, con le altre Forze dell'Ordine che hanno effettuato controlli amministrativi a tappeto su ben 15 locali a campione dislocati su piazza Unione, via dei Bastioni, piazza Garibaldi, via delle Caserme e corso Manthonè, con accertamenti anche nell'area di via Marconi, piazza Alessandrini e nell'area retrostante il vecchio Tribunale.
Otto i locali trovati in violazione, tra cui tre Circoli privati, sanzionati per la presenza all'interno dei locali di clienti non tesserati, in violazione della norma che invece impone la possibilità di servire esclusivamente soci.
Due esercizi pubblici sono stati multati per aver posizionato tavoli e sedie all'esterno del locale senza aver chiesto l'occupazione del suolo pubblico, due per la chiusura delle porte con clienti all'interno e un quinto esercizio per violazione delle norme sulla sorvegliabilità della struttura, verbali che prevedono sanzioni tra i mille e i tremila euro con relativa segnalazione al Suap.
Gli altri sette locali sottoposti a controlli, invece, sono risultati perfettamente in regola con il rispetto delle normative e soprattutto tutti gli esercizi hanno rispettato l'obbligo di chiusura delle serrande alle 4 in punto.
«Nel corso della serata», ha detto ancora Mascia, «non è stato inoltre registrato alcun problema sul versante dell'ordine pubblico, confermando dunque che il centro storico continua a essere un punto di aggregazione e di riferimento per la nostra città, per i nostri giovani che vogliono poter beneficiare di un divertimento sano. Ovviamente l'attenzione dell'amministrazione continuerà a non scendere per garantire il rispetto delle regole e il rilancio del gioiello di Pescara».

10/05/2010 9.42