Azienda speciale, al via i rimborsi per le famiglie numerose

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1197

MONTESILVANO. Per il Bando per famiglie numerose sono pervenute all’Azienda Speciale dei Servizi Sociali 32 richieste di nuclei a partire da 4 figli.


Come previsto dal bando 28 famiglie hanno chiesto il rimborso di 250,00 euro di spese relative a pagamenti effettuati nell'anno 2009 per i seguenti servizi: vigilanza in orario pre e post scolastico (prescuola); buoni pasto per la scuola dell'obbligo; scuolabus; tariffa comunale per i rifiuti solidi urbani (Tarsu); utenza Aca (prima casa); utenza energia elettrica (prima casa) e utenza riscaldamento (prima casa).
A 4 famiglie invece andranno il buono sconto richiesto di 250,00 euro per i costi di servizi erogati dall'Azienda nell'anno 2010, come: asilo nido comunale e ludoteca comunale.
Per quanto riguarda le economie residue, queste verranno ripartite tra gli aventi diritto sotto forma di buono acquisto di circa € 470,00 per usufruire dei servizi erogati dall'Azienda speciale. Le famiglie interpellate si sono orientate per il 70% sul buono acquisto per i prodotti della Farmacia Comunale ed il 30% per il buono acquisto della colonia estiva.
Le domande pervenute sono relative a: 18 famiglie con 4 figli; 5 famiglie con 5 figli; 5 famiglie con 6 figli; 1 famiglia con 7 figli; 1 famiglia con 9 figli; 1 famiglia con 10 figli. Soltanto 5 nuclei famigliari sono di origini straniere.
Un servizio portato avanti dall'azienda, dal presidente Paola Sardella, che sta lavorando con il direttore Eros Donatelli ad altre iniziative atte al sostegno della famiglia, in particolare ai nuovi nascituri attraverso la Farmacia comunale:
«In un momento di crisi economica – spiega la presidente dell'Azienda Speciale Paola Sardella - in cui i consumi delle famiglie si sono ridotti sensibilmente, soprattutto in riferimento all'acquisto di beni essenziali, è importante l'aiuto che l'amministrazione comunale, per il tramite dell'azienda è riuscita a garantire a queste famiglie. Grazie ai fondi ulteriori stanziati dalla Giunta Regionale, il bando verrà rifinanziato anche per la prossima annualità».

08/05/2010 14.26