Pesca, modifiche per Torre Cerrano. Febbo: «boccata d'ossigeno per marineria»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2332

ABRUZZO. Regione Abruzzo, Provincia di Teramo, i Comuni di Silvi e di Pineto, il consorzio Co.Ge.Vo. hanno condiviso la proposta di modifica della zonizzazione dell' area marina protetta Torre del Cerrano.


Il documento in questione rappresenta una parziale modifica dell'attuale zonizzazione approvata con Decreto del Ministero dell'Ambiente nello scorso mese di luglio.
A darne notizia è l'assessore alla Pesca, Mauro Febbo.
«E' stata individuata una soluzione che permetterà alle imbarcazioni della marineria abruzzese - ha affermato l'assessore - di transitare in fasce di mare all'interno della stessa area protetta per la pesca dei molluschi bivalvi e di quella degli stessi molluschi secondo le condizioni indicate in un parere tecnico scientifico dell'Istituto Zooprofilattico. Se questa proposta di modifica della zonizzazione venisse recepita dal Ministero dell'Ambiente - ha proseguito Febbo - si darebbe una boccata d'ossigeno a decine di operatori ittici, attualmente impossibilitati a svolgere la propria attività».
A tal proposito, lunedì prossimo, lo stesso assessore Febbo porterà l'istanza di modifica della zonizzazione dell'AMP "Torre del Cerrano" all'attenzione del Ministero dell'Ambiente e Tutela del territorio e del mare in un incontro con il direttore generale, Aldo Cosentino.
Nella stessa settimana, l'assessore Febbo incontrerà anche il Sottosegretario alle Politiche agricole ed alla Pesca, Antonio Buonfiglio.
Infine, per giovedì 20, è prevista la prima assemblea dell'AMP "Torre del Cerrano" nella quale verrà eletto il consiglio di amministrazione dell'ente.
Condizione imprescindibile per poter apportare modifiche alla zonizzazione.
Alla riunione odierna, svoltasi a Pescara, nella sede dell'assessorato, oltre all'assessore Febbo, erano presenti il presidente della Provincia di Teramo, Walter Catarra, il sindaco del Comune di Pineto, Luciano Monticelli, l'assessore al Comune di Silvi, Fabrizio Valloscura, il consigliere regionale, Berardo Rabbuffo, il presidente del consorzio Co.Ge.Vo. Di Mattia ed il presidente della Federpesca Walter Squeo.

07/05/2010 9.09