Transcom, accordo fatto, si riparte il 1° giugno

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

1368

L'AQUILA. Riapertura il 1° giugno per la Trascom attraverso un progetto formativo che, a breve, dovrà essere ratificato dal Ministero del Lavoro insieme alle parti sociali.

Importante accordo firmato ieri per l'azienda Transcom WorldWide spa. «Siamo soddisfatti», commenta il segretario provinciale Uilcom, Piero Francazio, «per essere stati coerenti con le nostre azioni e di aver contribuito soprattutto alla riapertura del sito aquilano».
A breve dovrà essere firmato il contratto che porterà la prestigiosa commessa Inps/Inail nel sito aquilano e circa 70 lavoratori torneranno a lavorare, molto probabilmente, il 1° giugno.
La Uilcom e Cgil hanno concordato la necessità di avviare un periodo di cassa integrazione in deroga a decorrere dal 1° maggio fino ad un massimo di 85 impiegati a zero ore. «Contestualmente al percorso di cgi in deroga», spiega Francazio, «i dipendenti accederanno ad un percorso formativo coerente con durata dell'ammortizzatore sociale,e, secondo le modalità e i tempi previsti nel progetto formativo che la Tww ci ha consegnato ed è parte integrante dell'accordo».
Al fine di dar piena attuazione al progetto di rilancio del sito aquilano nella sua interezza, le parti hanno concordato sin da oggi, laddove ne ricorrano i presupposti, nella necessità di prolungare il periodo formativo di ulteriori 26 settimane, come previsto nell'appendice del progetto formativo.
«Chiediamo alle istituzioni», continua il segretario Uilcom, «che fin ad ora hanno fatto un ottimo lavoro, di guidare insieme a noi il progetto affinchè non ci siano problemi una volta seduti al tavolo ministeriale».
Al tavolo di confindustria mancava l'Ugl.


04/05/2010 14.08