Fermato lo scippatore: la polizia cerca altre vittime

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1198

PESCARA. Un ventenne di Montesilvano (Pescara), Cristian Pineto, e' stato sottoposto a fermo di polizia giudiziaria dal personale della squadra volante di Pescara perche' ritenuto responsabile di tre scippi effettuati nel capoluogo adriatico nei giorni scorsi.

Pineto e' stato notato ieri in centro, all'ora di pranzo, su un motorino 'Zip' 50 di colore scuro e per bloccarlo e' stato necessario inseguirlo a lungo, perfino percorrendo delle strade contromano.
Alla fine, pero', e' stato fermato, anche grazie all'aiuto di una guardia giurata in servizio a Chieti.
Il ventenne ha spiegato di non aver rispettato l'alt della polizia perche' il motorino su cui viaggiava era senza assicurazione ma poi si e' scoperto, anche grazie alla testimonianza delle vittime, che sarebbe responsabile di uno scippo ai danni di una straniera e di un tentativo di rapina ed e' stato lui stesso ad ammettere di aver rubato la borsa a una donna che si trovava in bicicletta.
Il motorino di Pineto aveva un telaio rubato nel teramano e il targhino fatto a mano.
Una delle vittime però è stata abbastanza veloce ad annotare la targa del motorino.
A quanto pare non agiva da solo ma in compagnia di una donna che la volante, diretta da Francesco Costantini, punta ad identificare.
L'inseguimento e' avvenuto da via de Gasperi a viale Bovio, passando per diverse strade del centro, tra cui corso Vittorio Emanuele, via Nicola Fabrizi e via Bovio.

04/05/2010 12.52