A Chieti iniziati lavori della rete fognaria in via Arniense

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

997

CHIETI. Sono iniziati i lavori relativi alla sistemazione della rete fognaria e pubblici servizi di via Arniense oltre al rifacimento del manto viario.


Lo ha comunicato il neo assessore ai Lavori Pubblici, Mario Colantonio. L'impresa aggiudicataria dei lavori, “Falco Primo” con sede in Napoli, già incaricata per l'appalto riguardante il rione Santa Maddalena, dovrà effettuare questo delicato intervento.
«Il sindaco Di Primio ha effettuato, insieme a me», spiega Colantonio, «un primo incontro alla presenza dei portatori di interesse Confcommercio, Confersercenti e Confartigianato, oltre che con la Direzione Didattica presieduta da Doralice Denobili, per illustrate, alla presenza della Direzione Lavori, tutte le caratteristiche e le tempistiche necessarie per la lavorazione».
In questa prima fase è interessato il primo tratto di via Arniense in quanto si tratta del punto più basso della rete fognaria esistente.
 «In questi giorni verrà coordinata, con tutti gli intervenuti», ha aggiunto ancora Colantonio, «la predisposizione di una dettagliata informativa ai commercianti della zona anche per illustrare e concordare le tempistiche dei lavori che avranno uno sviluppo temporale massimo che va dalla data odierna sino alla fine di agosto o prima quindicina di settembre, salvo gravi imprevisti».
«Trattandosi di opere predisposte dalla vecchia amministrazione», ha chiuso l'assessore, «il nostro compito è quello di ridurre al minimo, per quanto possibile, i disagi per i cittadini».
Per questo la viabilità è stata già disciplinata con dei cartelloni: resta percorribile via Nicola da Guardiagrele che innesta su via Arniense in direzione Piazza Matteotti.
E' consigliabile evitare il passaggio su Piazza Garibaldi per entrare nel Centro Storico prediligendo la circonvallazione che passa da Via Silvino Olivieri.
Nel tratto iniziale di via Arniense si stanno invece concordando lavori da effettuarsi nelle ore pomeridiane al fine di creare minor disagio alla scuola presente.
04/05/10 12.20