Consulenze notarili gratuite al Comune di Pescara

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1902

PESCARA. Consulenze notarili gratuite a tutti i cittadini sull’acquisto di una casa, sulla contrazione di un mutuo o sul riscatto dell’alloggio popolare.


E' il nuovo servizio offerto al territorio dall'amministrazione comunale di Pescara grazie a un accordo stipulato con il Consiglio Notarile dei distretti riuniti di Teramo e Pescara.
Lo ha annunciato il sindaco di Pescara Luigi Albore Mascia insieme al presidente del Collegio Notarile Erminia Amicarelli, il consigliere Nazionale Donatella Quartucci e i rappresentanti del Collegio per la città di Pescara.
La finalità del servizio è quella di fornire a titolo gratuito, a utenti residenti nel Comune di Pescara, consigli e notizie in merito all'acquisto di un'abitazione, all'edilizia pubblica, ai lasciti ereditari, alle cooperative edilizie, alle agevolazioni fiscali e a tutte le questioni che possono ruotare intorno al problema ‘casa' e che pertanto possono risultare complesse e di difficile soluzione. L'amministrazione comunale garantirà in questo modo un'opportuna assistenza e consulenza qualificata in merito agli aspetti finanziari, giuridici e fiscali inerenti, ad esempio, la stipula di atti di compravendita.
«Ai nostri cittadini suggeriamo di avvalersi dunque di tali consulenze prima di procedere con l'acquisto di una casa», ha detto Mascia, «di contrarre un mutuo, di sottoscrivere una donazione o un testamento, di stipulare un preliminare d'acquisto di una casa di nuova costruzione, di aderire alla costituzione di una cooperativa edilizia, riscattare un alloggio di edilizia residenziale pubblica, suggeriamo in altre parole di avvalersi di tale servizio prima di procedere con qualunque atto ufficiale per meglio approfondire le tematiche e sfuggire a eventuali ‘truffe' nelle quali pure il cittadino poco avvezzo può rischiare di imbattersi».
L'iniziativa rientra in una campagna promossa da diversi distretti notarili in Italia, mentre in Abruzzo Pescara è la seconda città ad aderire dopo Teramo.
Lo Sportello resterà aperto ogni martedì, a partire da fine maggio, dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 18, garantendo la presenza di due notai per ogni sessione giornaliera e con la possibilità di effettuare almeno 16 consulenze al giorno con possibilità di aumentare tali colloqui con i cittadini sino a 20 giornalieri, in caso di forte richiesta, pensando che più o meno ogni consulenza avrà la durata di circa 16 minuti.
«Ogni notaio – ha ricordato il Consigliere Nazionale Quartucci – ha iniziato la propria esperienza in un piccolo paese in cui il notaio era una ‘personalità', un punto di riferimento al quale rivolgersi per un consiglio, un suggerimento o una consulenza. Oggi tale figura rischia di essere persa: la nostra iniziativa vuole dunque ricondurre il cittadino a intrecciare nuovamente tale rapporto di amicizia e fiducia».

04/05/2010 9.54