Palpeggiava dipendente sul posto di lavoro. Condannato a 2 anni e 5 mesi

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

2236



LANCIANO. Ieri mattina il Tribunale di Lanciano in composizione collegiale, ha condannato
alla pena di 2 anni e 5 mesi per il reato di violenza sessuale un ristoratore frentano.
Si tratta di F.V., 46 anni, ex carabiniere ora in congedo, rappresentato dall'avvocato Mauro Vastano, colpevole di aver costretto M.R., all'epoca dei fatti 30enne, di nazionalità polacca, sua dipendente nell'anno 2006, a subire palpeggiamenti del seno e dei glutei.
Il pm Vecchi al termine della sua requisitoria aveva chiesto la stessa pena, poi confermata dal collegio frentano.
La lavoratrice si era rivolta all'organizzazione sindacale Cisl di Lanciano di via del Mare per segnalare quanto accaduto. La donna aveva raccontato delle molestie subite e con l'aiuto di chi ha raccolto la sua testimonianza si è decisa a denunciare l'uomo.
La dipendente, costituitasi parte civile e rappresentata in giudizio dall'avvocato Pietro Cotellessa ha, inoltre, ottenuto il risarcimento dei danni patiti, nonché il pagamento delle spese processuali.
Ora si attende l'esito di altro procedimento instaurato sempre dalla stessa dipendente nei confronti del datore per crediti di lavoro.

04/05/2010 9.51