Rissa alla Marina di Vasto, chiesta scarcerazione Della Penna

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

1377

VASTO. La revoca della custodia cautelare o, in alternativa, l'affidamento ad una struttura protetta diversa dal carcere.



Sono le richieste avanzate ieri mattina al Gip del Tribunale di Vasto, Caterina Salusti, dai legali di Gianmaria Della Penna, 21 anni, da qualche giorno in carcere con la pesante accusa di tentato omicidio.
Lo ha arrestato la polizia: secondo gli uomini del vice questore Cesare Ciammaichella sarebbe stato lui, la sera del 7 marzo scorso, ad accoltellare al fegato e a un polmone Andrea Madonna, 26 anni, di Vasto, al culmine di una drammatica aggressione alla marina.
Della Penna, accompagnato dai legali Elisa Pastorelli e Giovanni Cerella, e' comparso in tarda mattinata davanti al giudice per l'interrogatorio di garanzia.
«Ha risposto alle domande del Gip - fanno sapere gli avvocati - ha collaborato, anche se ha escluso di aver sferrato i colpi che hanno ferito Madonna».
Della Penna, secondo la difesa, avrebbe solo partecipato alla rissa ma non avrebbe impugnato lui l'arma.
Adesso spetterà al giudice deciderà se accogliere o meno le richieste dei legali. La decisione è attesa per la prossima settimana.


30/04/10 12.34