150 mila euro per l'ampliamento dell'asilo nido di via Dalla Chiesa

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

1040

PESCARA. L’asilo nido di via Carlo Alberto Dalla Chiesa, nel quartiere Zanni, verrà ammodernato per ospitare sino a 60 bambini.

La Regione Abruzzo ha infatti ufficialmente assegnato al Comune di Pescara il fondo da 150mila euro per finanziare i lavori di ampliamento della struttura, approvando il progetto redatto e presentato dagli uffici Comunali.
«Le opere dovranno ora iniziare inderogabilmente entro 180 giorni dall'erogazione del contributo»,, ha spiegato l'assessore alla Pubblica Istruzione Roberto Renzetti, «ma nel frattempo, mentre abbiamo bloccato le iscrizioni al primo anno della scuola materna che oggi occupa quei locali, consentiremo ai bambini già iscritti al secondo e terzo anno di completare il proprio ciclo didattico»
«Mesi fa – ha ricordato l'assessore Renzetti – con l'assessore agli asili Guido Cerolini e con il Presidente della Commissione consiliare Politiche sociali Salvatore Di Pino abbiamo preso atto del bando indetto dalla Regione Abruzzo per l'erogazione di fondi destinati alla realizzazione di nuovi asili nido, partendo da zone strategiche del territorio, dove più elevata è la crescita demografica e, di conseguenza, anche la domanda di asili da parte di quelle famiglie in cui entrambi i genitori lavorano e non hanno nonni o zie ai quali affidare i propri bambini. Per accelerare le procedure, in scadenza poco dopo il nostro insediamento, abbiamo puntato sull'ampliamento di una struttura già esistente, l'asilo nido di via Carlo Alberto Dalla Chiesa, utilizzando i locali oggi destinati alla scuola materna, un progetto sicuramente di più agevole realizzazione e anche più economico».
«I lavori di ampliamento», ha assicurato l'assessore, «inizieranno senza interferire in alcun modo con l'attività didattica in corso e alla fine creeranno un unico blocco occupato interamente dall'asilo nido. Non solo – ha aggiunto l'assessore Renzetti – l'ampliamento della struttura ci permetterà anche di creare una ‘sezione ponte', ossia dedicata a ospitare i bambini di passaggio tra l'asilo nido e la scuola materna».

28/04/2010 9.08