San Vito, «entro 6 mesi i lavori per l'asilo nido comunale»

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

2864

SAN VITO CHIETINO. Entro 6 mesi inizieranno i lavori per la realizzazione dell'asilo nido comunale a San Vito Chietino.


L'annuncio è del sindaco Rocco Catenaro, dopo la concessione di un finanziamento di 300mila euro da parte della Regione Abruzzo che ha accolto la richiesta di contributo presentata dall'amministrazione comunale per una struttura che la cittadinanza attende da molto tempo e che è quantomai necessaria nella cittadina, dove molti genitori sono costretti a portare i propri figli in asili di Lanciano e Ortona. «Il nostro progetto – spiega Catenaro – prevede la ristrutturazione e l'adeguamento di una parte del complesso scolastico esistente a San Vito paese. E qui troverà spazio il nuovo nido. Siamo molto soddisfatti e non possiamo non ringraziare la Regione per aver tenuto in considerazione le legittime esigenze della nostra comunità».
Nel frattempo il consiglio comunale ha adottato una serie di provvedimenti: nelle more della definizione del nuovo piano commerciale cittadino, infatti, l'assise ha deciso di procedere al rilascio delle autorizzazioni – la cui richiesta è già pervenuta in Comune – per l'apertura di nuove attività di somministrazione di alimenti e bevande, sia a carattere stagionale che permanente.
Con il voto contrario della opposizione, è stato poi recepito il Piano Casa, che prevede la possibilità di ampliamenti fino al 20 per cento della volumetria esistente salvaguardando il centro storico secondo le previsioni del vigente Prg.
In caso di utilizzo, nelle nuove costruzioni ed ampliamenti, di materiali e tecniche di bioedilizia e risparmio energetico, i cittadini potranno usufruire di uno sconto del 30 per cento sul contributo di costruzione.
Con questo provvedimento il Comune mira a dare nuovo impulso al settore edile locale.
Il Comune ha poi approvato l'adesione dell'ente al progetto “MusicanDo”, in collaborazione con le amministrazioni comunali di Lanciano e Fossacesia, che punta all'integrazione sociale dei giovani attraverso la formazione di orchestre e bande musicali. E' stata infine devoluta la somma di 9mila euro al Comune di San Pio delle Camere, raccolta attraverso le donazioni effettuate sul conto corrente del Comune in occasione del sisma del 6 aprile dello scorso anno.
«Il provvedimento più importante, però», commenta il sindaco, «è senza dubbio il protocollo d'intesa “Un ponte tra Lanciano e Ortona”, per l'implementazione del sistema viario dell'asse Lanciano-Frisa-Poggiofiorito-San Vito – Ortona. Un piano per potenziare la viabilità dell'area Lanciano-Ortona, con la creazione di infrastrutture a servizio dell'economia del territorio».24/04/10 11.19