Cupello e il Carciofofesta: «vogliamo superare le 5 mila porzioni»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3109

CUPELLO. Si terrà dal 29 aprile al 2 maggio prossimi a Cupello l'edizione 2010 della "Carciofesta", il galà del prodotto tipico del centro del Chietino.

La manifestazione, divenuta ormai appuntamento fisso della primavera, si prefigge l'obiettivo di promuovere e valorizzare il carciofo, pezzo forte dell'agricoltura locale, con la varietà detta "mazza ferrata".
La "Carciofesta" e' stata presentata ieri mattina a Vasto dal sindaco di Cupello, Angelo Pollutri e dal direttore artistico dell'evento, Nando Miscione.
Oltre a convegni di carattere scientifico, saranno ristoranti e bed and breakfast a offrire nei giorni di festa piatti della tradizione locale con il carciofo in primo piano.
L'obiettivo e' superare le cinquemila porzioni di prodotto serviti nella passata edizione.
«Non e' piu' una sagra - ha detto il sindaco Pollutri - ma una doverosa passerella per un ortaggio che continua a sostenere reddito e occupazione della mia cittadina. Negli ultimi quattro anni abbiamo visto crescere a vista d'occhio le superfici dedicate a questa coltura, ben 25 ettari, grazie all'entusiasmo di giovani agricoltori».
Oltre alla buona tavola (menu' a 15 euro), spazio a Cupello ci sara' per la musica e lo spettacolo: venerdi' 30 aprile l'esilarante "rock agricolo", mentre sabato primo maggio, per la Notte del carciofo, suonerano i Menamenamo', tra i migliori gruppi del Salento, vincitori di numerosi premi al Festival della Taranta.
E ancora discoteca in piazza fino a tarda notte.

24/04/10 9.15