Pineto, le mense scolastiche agevolano il riciclaggio dei rifiuti

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

1282


PINETO. 300 pasti al giorno serviti in piatti totalmente biodegradabili.
L'iniziativa è del Comune di Pineto che nell'ambito del piano di tutela dell'ambiente, del servizio di raccolta porta a porta e di riciclaggio dei rifiuti ha deciso di dotare il servizio mensa scolastica (scuole elementari e scuola dell'infanzia presenti su tutto il territorio) di piatti e bicchieri totalmente riciclabili.
Quello di Pineto al momento sembra essere l'unico Comune in Provincia di Teramo, se non addirittura in Abruzzo, a fare uso di materiale totalmente riciclabile.
«Una volta utilizzati», ha spiegato il Sindaco Luciano Monticelli che ha voluto investire su questo nuovo servizio, «piatti e bicchieri finiscono direttamente nell'organico. E' un servizio che alle casse comunali costa un po' di più rispetto al servizio tradizionale, ma ne vale assolutamente la pena perché tiene conto del rispetto dell'ambiente. Tutti sanno quali sforzi il nostro ente stia portando avanti per una tutela del territorio».
I costi del servizio mensa rispetto ad un anno fa restano invariati: 2,70 euro a bambino. Se ci sono due fratelli che usufruiscono della mensa, il costo per il secondo figlio scende a 2,50 euro.
«Posso assicurare che con queste cifre non riusciamo a coprire assolutamente le spese», ha puntualizzato il primo cittadino pinetese, «il Comune, infatti, si fa carico di altri 2,70 per ciascun bambino per coprire la spesa che bisogna ogni anno sostenere per garantire un servizio del genere. Abbiamo una cucina straordinaria, all'avanguardia, gestita direttamente dal nostro qualificato personale. Garantiamo l'assoluta qualità dei prodotti e settimanalmente pretendiamo che vengano fatti controlli nell'ambito della certificazione igienico-sanitaria e alimentare. Ogni settimana si procede con l'approvvigionamento di prodotti freschi, sia per quanto riguarda la carne, sia per ciò che concerne frutta e verdura. Parlare di semplice servizio mensa mi sembra davvero restrittivo. Senza presunzione dico che offriamo un servizio ristorazione degno dei migliori ristoranti».
Lorenzo Carletti è il responsabile della struttura che ogni giorno è impegnata nella preparazione delle pietanze, con la collaborazione di una validissima squadra di donne.
«Prepariamo anche pietanze specifiche per i bimbi che hanno particolari allergie o intolleranze ai cibi», ha sottolineato Carletti,«serviamo tutto il territorio pinetese, frazioni comprese. In 40 minuti, dalla cucina alle sale delle mense scolastiche, riusciamo a completare il servizio quotidiano. Su piatti e bicchieri biodegradabili il Comune ha compiuto un grosso investimento».

22/04/2010 15.41