Vasto, Lega Nord: «il sindaco faccia chiarezza sui conti della Pulchra»

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

3456

VASTO. Stefano Moretti della Lega Nord Vasto chiede al sindaco di spiegare, voce per voce, i costi sostenuti dalla Società Pulchra Ambiente Spa, in cui l'amministrazione comunale compartecipa per il 51%.

VASTO. Stefano Moretti della Lega Nord Vasto chiede al sindaco di spiegare, voce per voce, i costi sostenuti dalla Società Pulchra Ambiente Spa, in cui l'amministrazione comunale compartecipa per il 51%.
«Subito mi sono saltati agli occhi dei conticini poco chiari», spiega Moretti, «e sui quali è doveroso dare delle spiegazioni ai vastesi visto che la Pulchra Ambiente Spa viene mantenuta con soldi pubblici versati, a fronte di sacrifici, dai cittadini che si vedono ogni anno aumentare le tasse inerenti il servizio di raccolta rifiuti».
Per l'anno 2009 si può leggere: servizio mezzi: 378.974 €, noleggio mezzi 13.669 €, prestazioni di Terzi 748.387 €, locazione mezzi 382.829 €, manutenzione e riparazione mezzi in locazione 83.356 €, manutenzione riparazione automezzi 64.671 €, omaggi e regalie 7.259 €. E poi ancora spese e servizi amministrativi 144.284 €, prestazioni e servizi di terzi 49.664 €, affitti passivi 41.255 €, prestazioni di terzi per trasporto 46.240 €, materiali di consumo 56.232 €, pneumatici 19.066 €, leasing automezzi e mezzi d'opera 31.332 €, altri costi amministrativi 69.456 €, costi indiretti 213.740 €.
«La Pulchra», contesta l'esponente della Lega, «paga ad un terzo centinaia di migliaia di euro annualmente da oltre dieci anni per il noleggio dei mezzi e poi per gli stessi mezzi sborsa la bellezza di circa centomila euro annui di manutenzione».
Questo terzo che spesso compare all'interno dei bilanci «ha fatto bingo», sostiene Moretti, «perché è l'unico che guadagna una montagna di soldi da questo giocattolo mantenuto con i soldi dei cittadini vastesi».
Per questo la Lega Nord chiede ufficialmente di domandare pubblicamente all'amministratore delegato della Pulchra ed all'attuale presidente di fornire spiegazioni in merito al bilancio ed in merito all'identità di questi terzi «che spesso appaiono nelle voci di spesa in quanto da indiscrezioni risulta che questi terzi siano riconducibili a società in cui compare lo stesso Gianni Petroro attuale amministratore delegato della Pulchra».
«Non è possibile», continua Moretti, «che la Pulchra prenda i mezzi a noleggio dal proprio amministratore delegato e poi paga per questi mezzi la manutenzione, l'assicurazione, il bollo e tutte le varie spese. Quanto è costato alla collettività questo giochetto? Questi soldi non potevano essere impiegati per altri scopi? Magari pagando stipendi più alti agli stessi lavoratori della Pulchra che percepiscono delle retribuzioni ridicole».
I salari e gli stipendi della Nettezza Urbana hanno una spesa di 423.339 €, cifra nettamente superata dalle voci riferite ai terzi.
«Il Comune di Vasto, azionista di maggioranza, deve immediatamente chiedere le dimissioni dell'attuale Amministratore Delegato della Pulchra», insiste Moretti, «in quanto esisterebbe un evidente conflitto di interessi in piedi ormai da oltre un decennio. Anche se la responsabilità non è sua ma della giunta Tagliente le chiedo: perchè sindaco non è intervenuto fino ad oggi?»
Anche se la convenzione scade nel 2013, secondo l'esponente della Lega Nord, «era preciso dovere del primo cittadino denunciare pubblicamente quello che accade all'interno della Pulchra».
Moretti chiede inoltre di sapere la raccolta differenziata «costata centinaia di migliaia di euro che fine ha fatto? Non doveva partire per tutta Vasto? Come mai si è arenata?»
Sulla questione la Lega Nord ha annunciato che presenterà una denuncia analitica alla Corte dei Conti.

22/04/2010 8.46