Nuovo parcheggio a due piani sulla riviera nord di Pescara

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2417

PESCARA. Dopo i 336 posti auto in piazza Primo Maggio e i 120 posti a raso in via Gioberti arriva un progetto simile anche per l'area della Madonnina.


263 posti auto, distribuiti su due livelli, di cui uno completamente interrato, con una piazza pedonale sospesa che, dall'area dell'attuale mercato ittico al minuto, condurrà direttamente sulla riviera nord, nell'area della Madonnina.
E' il maxi-progetto preliminare approvato dalla giunta comunale e pronto per i successivi passaggi burocratici-amministrativi, con l'obiettivo di giungere nel più breve tempo possibile all'apertura del cantiere.
«Come avevamo preannunciato già in fase di approvazione del Piano Triennale delle Opere pubbliche – ha ricordato l'assessore e vicesindaco Berardino Fiorilli – il nostro obiettivo è quello di dotare Pescara, nel più breve tempo possibile, di servizi e grandi infrastrutture, attesi per anni e mai realizzati. Parliamo di nuovi assi strategici di viabilità, tesi a decongestionare il traffico nel centro urbano, come il nuovo collegamento via Caravaggio-via Ferrari, o la stessa filovia, ma parliamo anche di quelle aree di sosta che andremo a realizzare sia tutt'attorno alla cinta urbana, sia in centro, per soddisfare comunque una domanda sempre crescente».
Il progetto preliminare punta alla riqualificazione urbana di un punto centrale del territorio, quello posto immediatamente a ridosso della Madonnina, sulla riviera nord, attraverso la realizzazione di una struttura dedicata ai parcheggi, «una sorta di edificio-piazza», spiega Fiorilli, «che risolverà anche il collegamento pedonale tra l'area mercatale e la piazza della Madonnina».
L'edificio è stato localizzato sul versante monte della riviera nord, in corrispondenza dell'attuale mercato ittico al minuto e si svilupperà su due piani: il primo completamente interrato, il secondo seminterrato.
Sul livello interrato verranno realizzati 123 box auto da destinare alla vendita, sul livello seminterrato sono previsti circa 140 posti auto, da utilizzare a rotazione e a tariffa oraria.
L'edificio-piazza si completerà, nel secondo livello, con un'area destinata a collegamento pedonale tra la struttura e la piazza della Madonnina, consentendo ai pedoni l'attraversamento del lungomare senza interferire in alcun modo con il traffico veicolare che per buona parte della riviera nord scenderà in un tunnel, consentendo l'avvio della pedonalizzazione del litorale.
L'area inoltre sarà attrezzata con del verde «per ridurre al minimo l'impatto ambientale, creando una sorta di prolungamento delle superfici esistenti e favorendo uno sviluppo della pedonalità e della ridistribuzione dello spazio stradale in favore delle diverse funzioni».
Le aree interessate dall'intervento – ha ancora puntualizzato l'assessore Fiorilli – sono già nella disponibilità dell'amministrazione comunale, a eccezione di una porzione di proprietà della Croce Rossa Italiana che però già da tempo si sarebbe resa disponibile a effettuare una permuta con un'altra area di proprietà comunale da utilizzare per fini istituzionali.
«L'amministrazione potrà dunque avviare la procedura espropriativa necessaria per consentire la realizzazione delle opere», ha chiuso il vicesindaco.

PARTITI LAVORI IN VIA CADORNA

PESCARA. Sono partiti ieri mattina i lavori di riqualificazione straordinaria di via Cadorna, un cantiere che determinerà un investimento pari a 82mila 68 euro e che, dovrebbe durare 25 giorni.
Si tratta del quinto intervento avviato dall'inizio dell'anno e affidato all'impresa Edil.Bar, nell'ambito del maxi-appalto da 591mila euro complessivi.
Nel frattempo oggi inizieranno anche le operazioni di riasfalto di via Monti Aurunci, che già venerdì scorso è stata riaperta per lo svolgimento del mercato rionale del venerdì mattina e per quello quotidiano dei contadini.
Lo hanno ufficializzato l'assessore ai Lavori pubblici del Comune di Pescara Alfredo D'Ercole e il capogruppo del Pdl Lorenzo Sospiri.
Nelle scorse settimane sono già stati aperti i cantieri in via La Maielletta, via Monti Aurunci, via Canova, dove le opere stanno procedendo per piccole tranche per non creare eccessivi disagi nella viabilità ordinaria, e infine una traversa di via Caravaggio, maxi-opere tese alla realizzazione di rete fognaria, strade e marciapiedi.
Il primo asse a essere terminato, già la scorsa settimana, è stato via Monti Aurunci, dov'è stato anche possibile il ripristino del mercato rionale del venerdì mattina, con il ritorno delle 52 bancarelle che per circa tre settimane erano state trasferite in via Passo Lanciano per consentire lo svolgimento dei lavori.

13/04/2010 9.08