Aggressione Pescara Vecchia, identificati i 4 amici di Spinelli

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

3998

Aggressione Pescara Vecchia, identificati i 4 amici di Spinelli
PESCARA. In seguito all'aggressione di Pescara Vecchia ai danni di Luciano Zerrilli la squadra mobile di Pescara ha identificato le 4 persone con le quali il ragazzo rom era fuggito.
Subito dopo la scazzottata era finito in manette Claudio Spinelli, il giovane che fuori ad un bar della città aveva aggredito con estrema violenza lo studente di Biccari, a Pescara per trascorrere una serata in compagnia degli amici.
Subito dopo il primo arresto la squadra mobile diretta da Nicola Zupo si è messa al lavoro per identificare i ragazzi che hanno aiutato Spinelli a scappare.
Una fuga in realtà molto breve perchè, grazie anche ad un video di alcune telecamere di sorveglianza, l'aggressore è stato subito identificato e portato in carcere con l'accusa di tentato omicidio.
Mancavano però all'appello i suoi amici che non avrebbero avuto nessun ruolo nell'aggressione vera e propria ma che, come si vede dalle immagini a circuito chiuso, subito dopo la scazzottata si sono premurati di portare via l'amico.
Si tratta di tre zingari e un albanese. Per tre di loro era stata avanzata richiesta una misura cautelare.
Il gip Luca De Ninis ha accolto, però, solo parzialmente la richiesta del pm Giampiero Di Florio concedendo solo la misura cautelare dell'obbligo di dimora per uno dei tre giovani e precisamente per Bruno Spinelli di 27 anni.
I reati di cui deve rispondere sono favoreggiamento personale ed omissione di soccorso.
Per gli altri il giudice ha obiettato che non erano emersi elementi certi ed inconfutabili di un loro reale coinvolgimento (favoreggiamento) e dunque la misura chiesta dal pm Di Florio non è stata concessa.
Per le quattro persone individuate tuttavia, per ora, rimane in piedi l'accusa di omesso soccorso, reato per il quale però non è previsto dal codice la misura cautelare.
Intanto migliorano le condizioni di Luciano, uscito dal coma una settimana fa.
Il ragazzo è stato spostato dal reparto di terapia intensiva al reparto di neurochirurgia ma la sua degenza non si preannuncia breve. In mattinata ulteriori dettagli.

10/04/2010 8.46




CONDIVIDI GLI ARTICOLI DI PDN SU FACEBOOK