Ospedale Sulmona, Federico scrive alla Asl: «voglio risposte»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2541

SULMONA. Una lettera e quattro interrogativi: il sindaco di Sulmona Fabio Federico ha scritto al direttore generale della Asl L'Aquila- Avezzano- Sulmona, Giancarlo Silveri.


Nel piatto tutti i dubbi al momento senza risposta. Il primo cittadino ha girato la missiva anche alla stampa locale «in ragione della importanza e della indifferibilità degli argomenti posti alla sua attenzione».
E il sindaco vuole vederci chiaro sulla carenza di servizi e personale dell'Ospedale SS.Annunziata della città che amministra.
«Per quale ragione a tutt'oggi», scrive Federico, «non si è ancora provveduto alla nomina dei primari nei numerosi reparti ospedalieri rimasti vacanti? Per quale ragione a tutt'oggi non si è ancora provveduto alla reintegra del personale infermieristico, cessato, per diverse ragioni, dal servizio, attesa la cronica carenza di tali figure professionali all'interno del citato nosocomio?»
E poi il sindaco chiede se corrisponda al vero la soppressione del Servizio di Allergologia, e il contestuale trasferimento del predetto Servizio presso l'Ospedale di Avezzano.
Tutto questo, secondo il primo cittadino «comporterebbe un immaginabile disagio al quale saranno costretti le centinaia di pazienti, di tutte le età, trattati con frequenza settimanale o mensile presso il SS.Annunziata».
Federico vuole sapere anche se corrisponde al vero il paventato trasferimento del Reparto di Anatomia Patologica presso altra struttura.
«In considerazione delle criticità sopra elencate», scrive ancora il sindaco, «le chiedo di attivarsi con ogni cortese urgenza per fornirmi ogni utile elemento di chiarimento, nonché un suo intervento per la pronta risoluzione di quanto rappresentato. Tutto ciò, nelle more della costruzione del nuovo Ospedale, del quale tanto la città quanto il comprensorio hanno urgente necessità».
La palla ora passa a Silveri.
08/04/10 11.31