Nuovi interventi sulle spiagge di Montesilvano in vista dell'estate

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1195

MONTESILVANO. Nuovi interventi per proteggere gli arenili dalle mareggiate e per la salvaguardia della spiaggia.


Entro l'inizio dell'estate è prevista l'esecuzione definitiva di due progetti: uno per la difesa della spiaggia sud di Montesilvano a l'altro per il tratto a nord.
Nel primo caso il progetto della Regione Abruzzo Ricama, di 22 milioni di euro (a partire dai comuni di Martinsicuro, Silvi, Montesilvano, Pescara sud, Fossacesia, Casalbordino e Vasto), cofinanziato dalla Comunità Europea, ha l'intento di impiegare nuovi strumenti metodologici ed organizzativi per far fronte, in primo luogo, alla diffusa erosione della costa abruzzese, spesso aggravata da infrastrutture fatte dall'uomo inadeguate, e quindi allo sviluppo urbanistico ed infrastrutturale della zona costiera.
A Montesilvano sono stati effettuati finora degli interventi consistenti nella realizzazione di nuove scogliere e pennelli verticali e nel ripascimento della spiaggia. I lavori iniziati ad ottobre sono stati appaltati dalla Regione ad un'Ati composta dalla italiana Sidra Spa e dalla spagnola Dravosa Spa e stanno interessando la zona a confine con Pescara fino a via Adige (zona Fosso Mazzocco).
Sono stati inseriti quattro pennelli, dalla battigia con una profondità di settanta metri, la ricarica e l'ampliamento di due scogliere a mare.
Nei prossimi giorni si procederà con un intervento di ripascimento con riporto di sabbia.
Per la zona nord, dagli stabilimenti Sabbia d'oro a La Vela è previsto invece l'inserimento di altre sei scogliere disposte trasversalmente per una spesa di 157.000 euro circa, tramite un finanziamento regionale dei Piani pluriennali in difesa della costa.
Una riqualificazione che partirà dalla prossima settimana, affidata alla ditta La Dragaggi di Mestre, dopo regolare bando di gara.
I lavori inizieranno appena la Capitaneria di Porto rilascerà l'ordinanza per l'utilizzo dello specchio d'acqua.
«Con questo tipo di impegno — spiega l'assessore al demanio Domenico Di Giacomo — intendiamo proseguire nell'azione di tutela del litorale avviata da questa Amministrazione comunale, in stretta collaborazione con la Regione Abruzzo. Gli sforzi messi in campo vogliono rispondere in maniera concreta e puntuale alle legittime aspettative degli operatori del settore turistico, dei residenti e dei turisti. Il tutto unito all'adozione del nuovo Piano spiaggia, che dopo aver ricevuto le legittime osservazioni da parte dei cittadini sarà reso definitivamente operativo. Ritengo inoltre che in futuro la strategia da adottare, in linea con gli orientamenti regionali, sia quella di recuperare l'arenile eroso con la tecnica dei ripascimenti, integrandola con interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria sulle barriere rigide. Dopo le scorse mareggiate di marzo stiamo valutando quali sono i tratti di spiaggia che hanno subito più danni e partiranno degli interventi di ripascimento morbido. Infine il nostro Comune continua ad avere una risonanza nazionale all'interno dell'Anci con un ruolo primario come Comune capofila anche per il Diritto di insistenza sul bene demaniale, fondamentali le partecipazione agli incontri di Forte dei Marmi e di Roma».

17/03/2010 11.12