Consiglio comunale L’Aquila: due sedute per accordi di programma e ricostruzione

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

3675



L'AQUILA. Il Consiglio comunale dell'Aquila tornerà a riunirsi giovedì 4 marzo, alle ore 9.30, nella sala consiliare del palazzo dell'Emiciclo (via Jacobucci).
All'ordine del giorno la ratifica dell'accordo di programma per la realizzazione di una struttura di carattere pubblico denominata “Casa Onna” nell'omonima frazione.
Verrà inoltre discussa la delibera contenente la proposta dei consiglieri comunali Enrico Perilli, Luigi Faccia, Luigi D'Eramo, Francesco Valentini e del presidente del consiglio comunale Carlo Benedetti relativa alla “modifica e all'integrazione dello Statuto comunale con la definizione dei servizi pubblici comunali privi di rilevanza economica”.
L'assemblea discuterà inoltre la mozione dei consiglieri Luigi D'Eramo, Enrico Perilli, Luigi Faccia, Giuseppe Bernardi e Francesco Valentini sull' insediamento di MAR (moduli abitativi removibili) nel villaggio turistico denominato “I Platani” e quella dei consiglieri Fabio Ranieri, Antonello Bernardi, Giuseppe Bernardi e Vito Albano sulla “Trasparenza in merito all'ammontare e all'utilizzo dei fondi per l'emergenza sisma da parte del Dipartimento di Protezione Civile dal 6 aprile al 15 febbraio 2010”.
Una seconda riunione del Consiglio comunale si terrà inoltre lunedì 8 marzo, sempre alle ore 9.30 nella sala consiliare del palazzo dell'Emiciclo. All'ordine del giorno una delibera relativa alla localizzazione del programma costruttivo in diritto di proprietà nella ex zona riservata al Peep (Piani di edilizia economica popolare) di Paganica (soggetto attuatore Rossi costruzioni Srl).
L'assemblea discuterà inoltre la relazione della quinta commissione consiliare (Controllo e Garanzia) su “questioni inerenti i consorzi obbligatori e gli aggregati edilizi.”
In discussione anche l'interrogazione del consigliere Franco Mucciante sull'istituzione Centro servizi per anziani , in relazione ai posti letto della struttura, e l'ordine del giorno, che vede come primo firmatario il consigliere Giuseppe Bernardi, sull' “Impegno dell'Amministrazione nei confronti del Commissario alla ricostruzione per la verifica di disponibilità di alloggi, attualmente inagibili, a favore delle associazioni degli albergatori e quindi degli sfollati del terremoto del 6 aprile 2009”. All'ordine del giorno anche due mozioni presentate dal consigliere Enrico Verini, e sottoscritte da altri consiglieri, rispettivamente sul “ Ripristino dei benefici sui pedaggi autostradali per gli abitanti del cratere” e sulla “ Ridefinizione dell'assetto aziendale del Sed spa”. Una terza mozione sarà quella presentata dal consigliere Giuseppe Bernardi e, anche in questo caso, sottoscritta da altri consiglieri, sull'istituzione di un giorno di lutto cittadino il 6 aprile.

02/03/2010 15.14