Filovia, adesso spuntano anche i trasmettitori Wi-Fi

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1732

PESCARA. Entra anche la Telecom nell’infinito progetto della filovia? Parrebbe di sì. E visto che si sta procedendo veloci, il progetto sembra continuare a crescere e a modificarsi in corso d’opera.


Così Gtm e Comuni di Pescara e Montesilvano hanno pensato che mentre si realizza la nuova palificazione lungo l'intero percorso della filovia sulla “strada Parco” si provvederà ad inserire anche trasmettitori Wi-Fi.
E' stato denominato progetto “Smart Town”, presentato dalla Telecom.
«L'amministrazione comunale», ha spiegato l'assessore Berardino Fiorilli, «aveva già aperto un dialogo con la Telecom su un progetto di risparmio energetico da sviluppare nella parte sud della città, nell'area dell'università ‘D'Annunzio' dove l'azienda, assorbendo il contratto relativo ai consumi elettrici, avrebbe garantito oltre all'abbattimento dei costi, anche la realizzazione del sistema internet gratis Wi-Fi, estremamente utile in un'area fortemente frequentata dagli studenti. Ora il progetto Smart Town potrebbe essere esteso anche al programma di realizzazione della filovia».
In sostanza la Telecom si farebbe carico di realizzare il nuovo sistema di illuminazione pubblica sull'intero rettilineo dell'ex tracciato ferroviario, dove correrà il filobus.
Le due amministrazioni comunali e la Gtm dovrebbero stipulare un regolare protocollo d'intesa in cui la Telecom si impegnerebbe a mantenere invariato il costo dei consumi elettrici per almeno dieci anni, investendo proprie risorse per la realizzazione della palificazione e garantendo anche l'introduzione di servizi aggiuntivi, come il sistema di connessione alla rete internet Wi-Fi gratuita o la fornitura e l'installazione degli impianti di monitoraggio del territorio, ossia le telecamere, che potrebbero essere sistemate, ad esempio, sugli stessi pali della pubblica illuminazione e della filovia.
Il progetto pare ancora in fase embrionale e per questo è difficile poter capire di più.
Certo è che il servizio Wi-Fi limitato al brevissimo tratto della strada Parco servirà a molto poco.

17/02/2010 9.44