Carnevale a Pescara: vietati spray, schiuma, uova e farina

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2610

PESCARA. Lontani i tempi in cui a Carnevale ogni scherzo valeva. Arriva l'ordinanza che bandisce i 'giochi' più 'aggressivi' e crudeli.

Niente prodotti spray, schiume e polveri maleodoranti o urticanti per Carnevale a Pescara.
Ieri mattina il sindaco Luigi Albore Mascia ha firmato l'ordinanza che vieta categoricamente la vendita e l'uso di tali materiali per domenica, giorno della sfilata in piazza, e coloro che saranno sorpresi a violare il dispositivo verranno sanzionati con multe sino a 500 euro.
Lo ha annunciato il sindaco di Pescara Luigi Albore Mascia dopo aver firmato il provvedimento.
«L'uso di questi giochi turbano lo svolgimento della festa e provocano danni al patrimonio cittadino», sostiene il primo cittadino.
«Quindi per tutelare la sicurezza e la salute pubblica, abbiamo emanato il divieto categorico di vendita e di uso dei prodotti imbrattanti: vietati spray, schiume, fialette, uova e farine per l'intera giornata di domenica 14 febbraio».
«I controlli saranno rigidi – ha sottolineato il sindaco Albore Mascia – e saranno affidati a centinaia di agenti della Polizia municipale che saranno dislocati in mezzo alla folla per tenere sotto controllo la situazione e garantire il sereno svolgimento della manifestazione. Ovviamente confidiamo nel buon senso e nella collaborazione dei cittadini».
Nel frattempo l'assessore all'Ambiente Isabella Del Trecco ha già predisposto il servizio straordinario di pulizia dell'intero corso Umberto e piazza Salotto al termine della festa di Carnevale per raccogliere tutti i coriandoli e le stelle filanti ed evitare che vadano a ostruire tombini e caditoie.

13/02/2010 10.26