Picchiava genitori: chietino allontanato da gip da casa

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2366

CHIETI. Gli agenti della squadra mobile di Chieti hanno dato esecuzione, nel pomeriggio di ieri, alla misura cautelare dell'allontanamento dalla casa familiare nei confronti di un uomo di 40 anni.


Il provvedimento e' stato adottato dal Gip presso il Tribunale di Chieti, su richiesta della Procura della Repubblica.
La storia ha inizio nel mese di novembre 2009 quando i genitori dell'uomo, esasperati dai comportamenti del figlio, presentano una denuncia per il reato di maltrattamenti in famiglia.
Dalle successive immediate indagini svolte dalla Squadra Mobile, e' emerso che E.O. sottoponeva entrambi i genitori a continue vessazioni fisiche e psichiche, ingiuriandoli, minacciandoli anche di morte, percuotendoli a volte anche con un bastone e danneggiando i mobili e gli arredi dell'abitazione familiare.
La violenza dell'uomo scaturiva dal rifiuto degli anziani genitori di assecondare le sue quotidiane richieste di denaro, necessario per l'acquisto di sostanze stupefacenti e alcoliche.
I continui maltrattamenti facevano vivere i genitori dell'indagato in uno stato di terrore, tanto da indurli, durante la notte, a chiudersi a chiave nella loro camera da letto per paura di subire aggressioni.
La misura cautelare applicata prevede l'immediato allontanamento dell'uomo dalla casa familiare con il divieto di avvicinarsi ad essa ad una distanza inferiore ad un chilometro.
12/02/10 14.53