Si incendia videotelefono, famiglia rischia di morire soffocata

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1588

CORROPOLI. Solo un grosso spavento e per fortuna nessun danno per una famiglia di Corropoli.

Madre, padre e due figli qualche giorno fa (ma la notizia si è appresa solo adesso), hanno rischiato di morire soffocati dalle esalazioni prodotte dall'incendio di un videotelefono.
L'apparecchio, probabilmente mal funzionante, era custodito su un mobiletto in legno nella sala da pranzo. Ma nessuno poteva immaginare cosa sarebbe potuto accadere.
E' stata la secondogenita ad accorgersi nella notte del fumo generato dal videotelefono che ha preso fuoco improvvisamente mentre tutti dormivano.
La ragazza ha svegliato i genitori ed il fratello che dormivano nelle altre stanze mettendoli in salvo. Il secondo piano della casa singola era saturo di monossido quando e' stato dato l'allarme.
Come spiega il sito Pc-facile.com «cellulari, computer portatili, smartphone, lettori Mp3 hanno tutti in comune un'alimentazione a batteria e per tutti in alcuni casi un difetto nel sistema di alimentazione potrebbe portare a pericolosi incidenti come gli incendi. Secondo un'inchiesta di Kiro Tv l'iPod non sfuggirebbe a questa minaccia. Anche Apple ha ammesso il surriscaldamento ma ne minimizza l'importanza».

10/02/2010 10.24