Telelaser a Vasto. I vigili:«non lo usiamo per fare cassa ma prevenzione»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2379

VASTO. Dopo le polemiche degli scorsi anni sull’uso dei telelaser e la multa selvaggia sulla Trignina sale nuovamente l’attenzione sull’argomento.


Alcune segnalazioni nei giorni scorsi sono giunte al presidente del Comitato Protrignina, Antonio Turdò, e parlavano di pattuglie della Polizia Urbana di Vasto con il Telelaser a distanza senza nessuna indicazione o segnaletica di preavviso del controllo elettronico.
Segnaletica e avvertimenti ormai obbligatori per legge.
La pattuglia si sarebbe prima piazzata nelle vicinanze del supermercato Pianeta e poi lungo la Circonvallazione Istonienese, tra due macchine.
E' stato richiesto dunque un incontro tra il comitato ed il tenente Marcello Del Monaco, responsabile della sezione Sicurezza Stradale della città di Vasto.
Di fronte alle richieste di chiarimenti sulla procedura operativa attivata dalla Polizia Urbana Locale (segnalazione, visibilità, riscontri immediati con fermo degli automobilisti) al comitato è stato risposto che la procedura sarà rispettata.
«La gestione degli strumenti di controllo elettronici, tipo il telelaser, in seguito alle direttive del maggiore Ernesto Grippo», ha spiegato il responsabile del comitato Turdò, «sono finalizzate a dare a tutti i cittadini una maggiore e più forte sicurezza nelle strade cittadine. Soprattutto sulla strada Circonvallazione Istoniense abbiamo sempre più proteste e reclami da parte dei cittadini poiché alcuni automobilisti la percorrono come una pista di aeroporto con grave e rischioso nocumento per gli anziani, le donne e i bambini. Quindi l'utilizzo non vuole essere repressivo, ci hanno detto, ma preventivo con lo scopo di educare i cittadini automobilisti ad avere un comportamento responsabile».
«Il nostro atteggiamento nell'utilizzo del tele laser», ha detto il tenente Del Monaco, «è improntato alla massima trasparenza, infatti posso assicurare che nessun cittadino o automobilista che frequenta la città di Vasto riceverà verbali direttamente a casa, ma coloro che saranno multati, lo saranno dopo contestazione immediata all'automobilista. Abbiamo dato disposizione alle pattuglie di mettere ben in evidenza la segnaletica mobile di controllo elettronico e per quanto riguarda la visibilità, tecnicamente sarebbe impossibile nascondersi dietro la macchina poiché intralcerebbe la focus della visibilità del tele laser, comunque farò raccomandazione alle pattuglie di attenersi scrupolosamente alla direttiva del 14 agosto 2009 del Ministero degli Interni».
05/02/2010 9.05