Golena sud, divieto di parcheggio per lavori dell'Anas

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

982

PESCARA. La golena sud del fiume Pescara è stata chiusa al traffico e alla sosta dei veicoli in seguito al distacco di grossi pezzi di intonaco dal sovrastante ponte dell’asse attrezzato.


Il provvedimento è scattato alle 11 di ieri mattina quando, in seguito all'allarme lanciato da alcuni automobilisti, l'amministrazione comunale è intervenuta con il proprio nucleo di Protezione civile, mobilitato dall'assessore Fiorilli, per l'immediata messa in sicurezza dell'intera area, allertando Vigili del Fuoco, Protezione civile e Anas, responsabile della manutenzione dell'asse.
I tecnici hanno accertato la presenza a terra di pezzi di dimensioni rilevanti di cemento armato che, a occhio nudo, si erano distaccati dai giunti del sovrastante ponte dell'asse attrezzato, di competenza dell'Anas.
Quei pezzi di cemento armato crollati a terra erano la parte di copertura dei ferri, ora rimasti scoperti, senza comunque creare alcun problema di agibilità del ponte, pezzi di cemento evidentemente fatiscenti che, con le escursioni termiche registrate in città negli ultimi giorni, con temperature scese al di sotto dello zero, hanno subìto un distacco irreparabile.
Una vettura parcheggiata sul lungofiume è stata danneggiata dal crollo dei massi, mentre gli altri tratti di intonaco sono caduti a terra, senza ferire nessuno né provocare ulteriori danni.
Le due pattuglie della Polizia municipale si sono posizionate ai due ingressi della golena, agli incroci con via Marconi e via Orazio, per impedire l'arrivo di ulteriori auto, mentre nel frattempo sono stati rintracciati i proprietari dei mezzi già in sosta per consentire loro di portare via le vetture e metterle in sicurezza.
Nel frattempo un primo sopralluogo con i Vigili del Fuoco ha permesso di verificare la presenza di ulteriori tratti di intonaco pericolanti, presenza che ha imposto la chiusura al traffico della golena sud finchè non saranno ripristinate le opportune misure di sicurezza.
Nel frattempo il sindaco Mascia ha già attivato un rapporto con il direttore Compartimentale dell'Anas Valerio Mele il quale, per fronteggiare l'emergenza.
Già questa mattina inizierà la spicconatura di tutte le parti pericolanti del ponte, operazione che verrà eseguita con la massima celerità per consentire la riapertura tempestiva della golena.
Non solo: il sindaco Mascia ha fatto sapere che il direttore Mele ha anche annunciato l'avvio immediato dei lavori di riqualificazione e di manutenzione straordinaria del ponte, lavori già previsti, ma che ora partiranno con urgenza. Il cantiere riguarderà l'intero ponte, sino all'altezza del cementificio, ma si inizierà dando massima priorità al primo tratto, sovrastante la golena sud.
«Nel frattempo – ha proseguito Albore Mascia – chiediamo collaborazione ai cittadini che ovviamente oggi non potranno usufruire dell'area di parcheggio golenale: ricordiamo agli utenti la disponibilità degli spazi di sosta nella zona retrostante il vecchio Tribunale, oltre che sulla golena nord, a pochi metri di distanza, due serbatoi che per pochi giorni ci consentiranno di superare qualche criticità».

05/02/2010 8.11