Tassista aggredito, Cna chiede intervento sindaco e prefetto

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1043

PESCARA. Un incontro urgente al sindaco di Pescara, Luigi Albore Mascia ed al prefetto Paolo Orrei per garantire la sicurezza degli operatori regolari.


Lo ha richiesto il presidente provinciale della Cna, Riccardo Colazilli, in relazione alla notizia, pubblicata oggi sulla stampa locale dell'aggressione subita da un aderente al consorzio di radio-taxi Cotape di Pescara, aderente alla Cna, da parte di un associato al consorzio concorrente, Cometa, nei pressi della stazione centrale.
Un episodio grave, che a detta del direttore della Cna, Carmine Salce, conferma quanto «segnalato in tempi non sospetti, ovvero il rischio che il contrasto tra tassisti - nato dalla presenza di operatori abusivi di altre città dell'area urbana sul territorio pescarese - degenerasse in episodi di violenza. E cosi' e' accaduto puntualmente».
«Tocca adesso alle autorità istituzionali», ha detto Colazilli, «ripristinare le condizioni di sicurezza, consentendo ai tassisti in regola con le licenze di poter effettuare il proprio lavoro senza subire concorrenze sleali o, peggio, perfino aggressioni fisiche».
«Il fatto che a scatenare il gesto violento sia stato il tentativo di occupare abusivamente uno stallo assegnato ad altri - prosegue Salce - la dice lunga sulla mancanza di controlli a tutela degli operatori regolari e dell'atteggiamento arrogante assunto dagli abusivi. Un fatto grave, che a questo punto impone alle autorità competenti di intervenire, a tutela dei tassisti regolari e dei consumatori».

29/01/2010 14.34