Partono i lavori di consolidamento di Silvi paese

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1638

SILVI. Parte il primo intervento che riguarderà la parte est del centro storico.

L'11 gennaio scorso il comune di Silvi ha consegnato l'appalto per i lavori di consolidamento del dissesto idrogeologico di Silvi Alta alla ditta Bagnoli Antonio di San Biase (CB) aggiudicataria dell'opera pubblica.
I lavori hanno un valore totale di 240 mila euro e l'intervento riguarderà il potenziamento della parte est del centro storico nei pressi del campetto sportivo.
Nello specifico, saranno posizionate proprio nella parte bassa delle arcate di Silvi Alta, lato est, due file parallele di paratie, pali in cemento armato e gabbiature con materiali aridi.
L'ultimazione dei lavori secondo il contratto è prevista in 180 giorni e in ogni caso entro il 10 luglio prossimo.
I lavori sono finanziati con fondi del ministero dell'Ambiente che inserì la richiesta di finanziamento, inviata dal sindaco Gaetano Vallescura già nel 2007 per gli interventi di messa in sicurezza di alcune aree del centro storico di Silvi, nel secondo piano annuale ministeriale per la riduzione del rischio idrogeologico.
«Questo finanziamento premia gli sforzi e il nostro impegno per la salvaguardia del centro storico di Silvi Alta, colpito fortemente da rischio idrogeologico», ha affermato l'assessore ai Lavori Pubblici Enrico Marini «ne seguirà una rapida messa in sicurezza del territorio e protezione dei cittadini e delle infrastrutture che si trovano vicino a queste zone. Daremo inoltre massima efficienza alle procedure amministrative, dando massima rilevanza alla compatibilità ambientale degli interventi che effettueremo su quei luoghi. Ci sono tante altre zone colpite a Silvi Paese che presto vedranno partire i dovuti interventi».
Infatti altre aree interessate da eventi franosi sono quella posta nei pressi della scuola elementare e, quella più recente, che ha invece riguardato la zona del belvedere in Largo della Loggia.
In queste due zone sono prossime gli interventi alla quale l'amministrazione comunale ha dato massima priorità già dalla passata amministrazione.
«Impegni mantenuti – ha detto il sindaco Gaetano Vallescura – e garantita la massima efficienza in situazioni di emergenza e imprevedibili».
Per la zona franosa, nei pressi della scuola elementare, la giunta comunale approverà questa settimana il progetto definitivo e nel giro di un mese si arriverà alla gara d'appalto con un finanziamento sempre del Ministero dell'Ambiente pari a 600 mila euro.
Una vicenda che ha destato molte preoccupazioni visto che la parte franata si trova proprio in prossimità della scuola di via San Rocco frequentata da molti bambini della frazione di Silvi.
Per la zona del belvedere, invece, che ultimamente ha subito un distacco dei muri perimetrali, l'amministrazione comunale ha previsto un intervento di circa 300 mila affidando l'incarico tecnico a professionisti esterni all'ente; a tutt'oggi è in corso la gara per la progettazione che ammonta a circa 40 mila euro.
Proprio nel settembre scorso era scattato l'allarme frana per questa zona e il sindaco fece intervenire anche la Protezione Civile impegnato nel sisma aquilano in quanto dalle relazioni tecniche emerse che il terremoto dell'aprile 2009 fu tra le concause.
Il Comune, con un'ordinanza emanata ad agosto, decise di chiudere al traffico e ai pedoni la zona interessata da numerose crepe, perdendo così la pedonabilità in una zona di alto valore ambientale grazie al suo stupendo punto panoramico.

20/01/2010 8.57