Il giudice anticrocifisso davanti al Csm: «mi difenderò da solo»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2504

ROMA. Il giudice “anticrocifisso” Luigi Tosti sarà processato il 22 gennaio dal Consiglio Superiore della Magistratura.

Comincia così il procedimento disciplinare che è stato aperto, circa 5 anni fa, a carico del magistrato del Tribunale di Camerino per essersi rifiutato di tenere le udienze sotto l'incombenza dei crocifissi.
Le accuse mosse sono state quelle di omissione in atti d'ufficio e interruzione di pubblico servizio. Il giudice aveva contestato la presenza in aula di un crocifisso e aveva chiesto la sospensione del procedimento perchè il Tribunale facesse istanza al Ministero per chiedere il «ripristino della condizione di laicità dello Stato attraverso la rimozione del crocifisso».
«Un procedimento, questo», ricorda il protagonista della vicenda, «per il quale ho subito due condanne penali ad un anno di reclusione (poi annullate dalla Corte di Cassazione) e sto subendo, da 4 anni, la sospensione dallo stipendio e dalle funzioni».
Davanti al Csm Tosti fa sapere che si difenderà da solo «e l'udienza sarà pubblica, anche se l'aula non è particolarmente capiente. La presenza di televisioni sarebbe oltremodo gradita», annuncia il giudice, «non avendo io alcunché da nascondere o di cui vergognarmi».
Ma per Tosti Nicola Mancino, vicepresidente del Consiglio superiore della magistratura, potrebbe negare le autorizzazioni per impedire che venga ripreso questo processo, che il magistrato ha ribattezzato «degno della migliore Santa Inquisizione della Chiesa cattolica».
In caso di condanna e di conseguente rimozione dalla magistratura, il giudice ha già annunciato che adirà la Corte Europea dei diritti dell'Uomo: in caso di assoluzione e di reintegrazione in servizio, seguiterà a rifiutarsi di tenere le udienze sino a che il Ministro di Giustizia Angelino Alfano non avrà rimosso «l'ultimo crocifisso dall'ultima aula di giustizia della Colonia Pontifica, cioè dell'Italia».


11/01/2010 8.42