Taxi, il consiglio Comunale dovrà decidere sulla commissione ad hoc

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1731



PESCARA. La Commissione consiliare per i taxi in servizio pubblico ha ottenuto il parere positivo della Commissione Grandi Infrastrutture e Mobilità, presieduta da Adele Caroli.
I commissari hanno infatti votato, all'unanimità, la proposta di delibera, da sottoporre ora all'attenzione del Consiglio Comunale, con la quale si vuole istituire una Commissione ad hoc per le autovetture in servizio pubblico da piazza.
La Commissione sarà composta dal sindaco, o un suo delegato che rivestirà il ruolo di Presidente della Commissione, da un rappresentante dei concessionari di taxi già designato dagli stessi, Michele Giovanetti, da due consiglieri comunali, uno di maggioranza e uno di opposizione, nominati dal Consiglio Comunale, dal Dirigente del Settore Politiche Ambientali e Mobilità, l'architetto Fabrizio Trisi e da un rappresentante delle organizzazioni degli utenti maggiormente rappresentative.
Sarà ancora una volta il Consiglio Comunale a scegliere tra i rappresentanti delle organizzazioni di utenti che hanno dato la loro disponibilità a partecipare, e cioè tra Franco Venni, Presidente della “Arco Consumatori”, e Gioconda Mastrodicasa, dell' “Unione Nazionale Consumatori”. Attualmente il servizio taxi a Pescara è gestito da due cooperative: la Cometa (Cooperativa metropolitana taxi) e la Cotape (Cooperativa taxisti pescaresi), che contano un totale di 39 iscritti. L'architetto Fabrizio Trisi, durante la seduta della Commissione Grandi Infrastrutture presieduta da Adele Caroli, non ha escluso che in futuro possa far parte della Commissione taxi anche un rappresentante dei vigili urbani.

05/01/2010 8.39