Droga: arrestati dai carabinieri di Chieti 4 albanesi nella Villa Comunale

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2216

CHIETI. Quattro cittadini albanesi sono stati arrestati dai carabinieri di Chieti nell'ambito di un'operazione antidroga.

Sono stati sequestrati 7 chilogrammi e mezzo di eroina e 3 chilogrammi di hashish.
In carcere sono finiti Algert Biba, 22 anni, residente a Viadana (Mantova), Bilal Plaku (30), residente a Torrevecchia Teatina (Chieti), Kelmed Gjeli (25), residente a Pieve Porto Morone (Pavia) e Agron Keci (39), residente a Pieve Emanuele (Milano).
Ai quattro, i carabinieri sono risaliti indagando sui movimenti sospetti di auto e persone segnalati da alcuni commercianti del centro di Chieti.
Ieri pomeriggio i carabinieri appostati all'interno della Villa comunale, nel centro cittadino, hanno notato un Pick Up con a bordo due persone ed una Merceds, sempre con due persone a bordo. Dalla prima auto è quindi sceso un uomo che ha consegnato ad uno degli occupanti
della Mercedes una busta.
L'intervento dei carabinieri ha consentito di sequestrare la busta, che conteneva dieci panetti di eroina, per 5 chilogrammi complessivi, e bloccare gli occupanti della Mercedes. Gli altri due albanesi sono stati bloccati in auto nei pressi di Torrevecchia da un'altra pattuglia.
I comandanti provinciale e della Compagnia, Giuseppe Cavallari e Aldo Manzo, hanno evidenziato che in questa circostanza non sono stati trovati soldi e ciò lascia ritenere che la partita di droga fosse stata pagata in un'altra fase. Si sta invece indagando per accertare la provenienza e la destinazione dello stupefacente: di solito, infatti, l'area metropolitana Chieti - Pescara è punto di snodo per lo stupefacente proveniente dal Nord Italia.
19/12/2009 16.23