Banca condannata, casalinga recupera risparmi investiti male

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2768

CHIETI. Recupera i risparmi di una vita, bruciati a causa dei cattivi consigli di un importante banca marchigiana.

Il Tribunale di Chieti ha condannato l'istituto di credito a restituire a una casalinga di Guardiagrele 74.148 euro oltre 15.000 euro di interessi legali maturati dal 2002, per averle rifilato obbligazioni della societa' Giacomelli, poi fallita.
La donna e' stata assistita dai legali della 'Sos Utenti', avvocati Emanuele Argento ed Emanuele Liddo, con il supporto tecnico ed economico del portavoce nazionale dell'associazione, Gennaro Baccile.
La sentenza è stata emanata con un iter processuale durato molto meno di due anni (dall'inizio del 2008 a novembre 2009). Un bel record, dicono gli avvocati.
Il Collegio giudicante, presieduto da Geremia Spiniello, ha sentenziato la nullità dell'investimento consigliato, condannando la banca alla restituzione di tutto l'importo investito piu' gli interessi legali maturati oltre alle spese legali.
«La vicenda - commenta Gennaro Baccile - e' solo la punta di un'enorme iceberg di risparmiatori 'ingannati' da direttori senza scrupoli che sono stati insediati da Banche provenienti da altre Regioni per 'conquistare' e 'spazzolare' i risparmi nelle cittadine piu' tranquille dell'entroterra abruzzese. La Banca condannata, dopo che si era accorta di aver effettuato propri investimenti in Obbligazioni Giacomelli e di altro tipo rivelatisi poi fallimentari, ha pensato bene di rifilarli a tranquille casalinghe e a ignari risparmiatori».
«A nulla e' servito», ha spiegato ancora Baccile, «invitare la Banca ad una pacifica transazione restitutoria anche parziale. Solo chi ha il coraggio di rivolgersi a un'associazione come la nostra, raccontare la propria disavventura e affidarsi a tecnici e legali, puo' contrastare l'arroganza delle banche».
Sono ancora tanti i risparmiatori timorosi di rivelare le loro disavventure soprattutto nei piccoli centri.

10/12/2009 17.03

CONDIVIDI GLI ARTICOLI DI PDN SU FACEBOOK