Montesilvano. Confesercenti, «ritardo nell’emergenza traffico»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2649

MONTESILVANO. «Finalmente qualcuno si accorge che c’è un’emergenza traffico a Montesilvano». DE VINCENTIS: «NOVITA' NEL NUOVO ANNO»
Lo afferma Gianni Taucci, direttore provinciale di Confesercenti.
«La piccola e media distribuzione ogni anno ha dovuto fare i conti con un traffico clamoroso di Tir» dice il direttore dell'associazione dei commercianti «che impediva di fatti un acquisto in tranquillità ed in sicurezza nelle vie del centro di Montesilvano. Dopo un incontro con la Prefettura avvenuto mesi fa, Confesercenti rinnova le proprie indicazione: divieto di accesso ai Tir per tutto il periodo delle festività lungo la statale 16, anche come prova per il futuro, garantendo di fatti più vivibilità e sicurezza alla città». Confesercenti si dice inoltre «fortemente delusa dalla volontà dell'Amministrazione comunale di Montesilvano di non aprire la viabilità con il senso di marcia verso la città nella nuova Galleria appena inaugurata. Forse le risorse spese per le rotonde in tutta la città, anche laddove risultano essere inutili come davanti alla Piazza della Stazione ferroviaria – che di fatti ha generato una immediata chiusura di attività commerciali – potevano essere utilizzate anche per velocizzare l'apertura di quel tratto».
Inoltre, dice Taucci, «ci aspettiamo una presenza massiccia di forze dell'ordine anche nel centro di Montesilvano, così come è accaduto nel Città Sant'Angelo Village durante le prime settimane di apertura quando a garantire la sicurezza erano gli agenti di pubblica sicurezza e non guardie private».
Da qui l'invito al Comune di Montesilvano: «La città ha bisogno di interventi studiati per incentivare la presenza del consumatore, anche attraverso interventi lungo la SS16 con artisti di strada, cori natalizi, momenti per i più piccoli prevedendo di fatti anche la chiusura della strada per creare un movimento in sicurezza e tranquillità. Gli impegni verso i grandi colossi devono essere rivolti anche verso i più piccoli, che insieme, producono un economia ed una sviluppo occupazionale anche superiore».

04/12/2009 11.16

DE VINCENTIS: «NOVITA' NEL NUOVO ANNO»

Il vicesindaco Ernesto De Vincentiis con delega al traffico e viabilità risponde al direttore provinciale della Confesercenti Gianni Taucci sulla situazione riguardante il traffico e i commercianti.
«Abbiamo ribadito più volte nelle ultime settimane la volontà di aprire la galleria solo quando saranno ultimati i lavori di messa in sicurezza di via Fosso Foreste e via Vestina, il tutto avverrà ad anno nuovo. Questo per una maggiore sicurezza in un quartiere, che correrebbe seri rischi riguardo l'incolumità dei cittadini in una strada attualmente non è pronta a ricevere un flusso notevole previsto di traffico».
De Vincentis ricorda anche al direttore provinciale della Confesercenti che «l'amministrazione Comunale ha progettato e poi realizzato le rotatorie con il solo obiettivo di dare maggiore fruibilità al centro città, evitando così le code in prossimità dei vecchi semafori. Una strategia che ha funzionato benissimo e i dati ci danno ragione pienamente visto, che la viabilità, soprattutto nel piazzale della stazione, è migliorata tantissimo. Stiamo lavorando anche per i commercianti locali grazie alle varie iniziative natalizie previste nel cartellone delle manifestazioni».
Tra gli appuntamenti in programma i mercatini di Natale in centro città ed altri eventi che interesseranno l'intero territorio.
«Inoltre è nostra intenzione intensificare i rapporti con Porto Allegro, così com'è avvenuto negli anni passati per favorire i commercianti all'interno della struttura, dove infatti anche quest'anno come di consueto, organizzeremo la mostra di presepi e una tombolata aperta a tutti. Inoltre con il cambio dei sensi di marcia in alcune vie principali, come via d'Annunzio e via Gramsci, risolveremo gli annosi problemi che gravano sul centro donando un maggiore respiro alla zona. Per il traffico dei Tir sulla Statale 16 spetta al Prefetto fare un'ordinanza di divieto e mi auguriamo che ciò avvenga al più presto».

05/12/09 11.55