Operazione 'Marsica pulita', sequestrate 8 discariche abusive

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2715


AVEZZANO. Otto discariche abusive, 40.000 mq di terreni, due mesi di indagini, sono questi i numeri dell'operazione ''Marsica Pulita'' della Guardia di Finanza di Avezzano. All'interno trovati materiali tossici e infiammabili.
Fondamentale in questa inchiesta la perfetta sinergia tra le pattuglie del 117, che hanno eseguito un costante monitoraggio del territorio, e l'intervento degli elicotteri “Volpe” del gruppo aereo di Pescara, che hanno sorvolato nei giorni scorsi l'intera area del Fucino.
Sono state così individuate negli angoli più nascosti del territorio le discariche poste sotto sequestro. 
Gli inquirenti parlano di «grave devastazione causata dall'abbandono indiscriminato di rifiuti senza alcuna cautela».
Gli otto siti si trovano nei comuni di Avezzano (valle Solegara, Monte Cervaro e zona industriale),  Cappadocia e Oricola. 
All'interno dei terreni sequestrati e' stato rinvenuto materiale tossico ed inquinante, altamente nocivo per la salute umana: vernici, solventi, amianto, rifiuti farmaceutici, pneumatici, carcasse di autovetture, ciclomotori, elettrodomestici, plastica, materiale di risulta, arredamenti per negozi, scarti della lavorazione tessile, materiale edile e rottami vari.
La possibile combustione di questi materiali, a causa dall'elevato livello di infiammabilità delle sostanze volatili presenti, rappresentano un concreto pericolo per l'ambiente, per la salute dei cittadini e, in particolar modo, per l'intera economia agricola del Fucino.
L'attività di servizio, coordinata dalla procura della Repubblica  di Avezzano, sta impegnando i militari del nucleo mobile per l'individuazione di tutti i proprietari dei terreni, alcuni dei quali sono gia' stati deferiti all'autorità giudiziaria.
01/12/09 11.24