Derubò anziana in casa, arrestata una donna

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2144

PESCARA. La squadra mobile di Pescara ha arrestato una donna di 42 anni, Amelia Spinelli, accusata di furto aggravato. La misura cautelare è del Tribunale di Campobasso. * SICUREZZA SUL LAVORO, 4 IMPRENDITORI DENUNCIATI. MULTE PER 11MILA EURO


Il 4 luglio 2008, in concorso con un'altra donna, Spinelli avrebbe derubato un'anziana nella sua abitazione, portandole via monili in oro e denaro contante.
Le due ladre sono state identificate anche grazie alle registrazioni di un sistema di videosorveglianza che la vittima, con problemi di deambulazione e non del tutto autosufficiente, aveva installato in casa.
Nei confronti di Spinelli è stato quindi emessa il 13 novembre 2008 la misura restrittiva dall'autorità Giudiziaria di Campobasso ma una volta tornata in libertà la donna, assieme a due complici, ha commesso in provincia di Pescara un furto in abitazione, scegliendo come vittima sempre un'anziana e fingendosi volontarie cattoliche.
Il gip del Tribunale di Campobasso ha quindi ripristinato nei confronti di Spinelli la misura della custodia in carcere, oggi eseguita dal personale della squadra mobile di Pescara.
Sempre la polizia ha arrestato nel capoluogo adriatico due persone ricercate perchè destinatarie di un provvedimento di carcerazione per condanne divenute definitive.
Si tratta di un italiano, condannato a due anni e mesi tre di reclusione oltre a 12.000 euro di multa per reati legati agli stupefacenti, e un senegalese, condannato a 5 mesi e 28 giorni di reclusione per reati concernenti l'immigrazione clandestina.

27/11/2009 15.27

[pagebreak]

SICUREZZA SUL LAVORO, 4 IMPRENDITORI DENUNCIATI. MILTE PER 11 MILA EURO

PENNE. Quattro imprenditori sono stati denunciati e sono state elevate sanzioni per 11.600 euro.
E' questo il bilancio di un controllo straordinario nei cantieri effettuato dai carabinieri della compagnia di Penne, coordinati dal capitano Massimiliano Di Pietro.
In un primo cantiere edile ubicato a Penne in contrada Campetto sono state riscontrate 4 violazioni relative alla omessa predisposizione delle puntellature sui depositi di materiale laterizio e di idonei parapetti su rampe e piani posti ad altezza superiore a 2 metri nei confronti di entrambi i titolari delle imprese.
In un secondo cantiere edile dello stesso centro vestino sono stati riscontrati depositi di materiale laterizio su ponti e impalcature (di cui è fatto espresso divieto nel provvedimento normativo) e l'omessa predisposizione di parapetti sulle aperture ed i solai.
In un cantiere edile in Civitella Casanova, infine, è stata elevata una sanzione pari a 5 mila euro con contestuale deferimento del titolare dell'impresa responsabile dei lavori per la realizzazione di opere provvisionali con materiale scadente e non a regola d'arte.
Nei confronti delle imprese impegnate nella costruzione e' stato adottato il provvedimento di sospensione dei lavori fino all'integrale ripristino delle condizioni di sicurezza.
Ai controlli hanno partecipato i carabinieri dell'Ispettorato del Lavoro di Pescara e gli Ispettori della Direzione Provinciale del Lavoro.


27/11/2009 15.40