Vincono i genitori: la Michetti non chiude....cambia solo ingresso

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1130

PESCARA. L’amministrazione comunale di Pescara non chiuderà la scuola media Michetti, situata in via del Circuito, accogliendo le richieste del Comitato dei Genitori.


Per garantire una convivenza ‘sicura' tra l'istituto e le attività di Polizia che verranno svolte dai vigili urbani armati, si sta pensando ad un cambio d'ingresso.
Quello di via del Circuito diventerà a uso esclusivo della Polizia municipale, spostando quello della Michetti in via Monte Siella, ossia alle spalle dell'edificio. Inoltre sarà costruito un muro divisorio che dovrà raggiungere almeno il secondo piano del fabbricato per separare in modo netto gli spazi, muro che verrà poi circondato con filo spinato e impianti di videosorveglianza, condizioni che ieri mattina sono state accolte dagli stessi genitori.
«Nei prossimi giorni», hanno annunciato il sindaco Mascia e l'assessore alla Polizia Municipale, Gianni Teodoro, «i nostri tecnici effettueranno un sopralluogo per predisporre subito la realizzazione delle opere».
«L'amministrazione comunale – ha ricordato il sindaco – aveva manifestato la necessità di chiudere la scuola Michetti esclusivamente per ragioni di sicurezza. Attualmente infatti, per disposizione del passato governo comunale di centrosinistra, la scuola condivide i propri spazi con il Comando della Polizia municipale, una convivenza difficile e che di fatto ha sottratto spazi sia all'istituto scolastico che allo stesso Comando».
La convivenza sembrava poi ancor più precaria dinanzi al previsto e imminente potenziamento del Comando e delle sue attività, ossia l'armamento degli uomini, con la presenza in sede di 70 pistole e 15mila munizioni, oggi depositate rispettivamente presso la sede del Corpo Forestale dello Stato e presso la Polgai.
«Tuttavia», ha spiegato ancora Mascia, «dopo un primo incontro in Comune, abbiamo voluto ascoltare le ragioni dei genitori, anche attraverso l'ex consigliere comunale Profico (Rc) che ci ha ricostruito la storia di quella scuola e abbiamo deciso di verificare direttamente sul posto, con le famiglie, le possibilità di confermare la convivenza futura del Comando di Polizia municipale con gli studenti».
Gli studenti purtroppo perderanno il piccolo campetto di calcio che ricade nel perimetro del Comando, tuttavia l'amministrazione si è già impegnata a risistemare anche il piccolo giardino che ricade sulla parte retrostante della scuola, giardino che diventerà punto di passaggio degli studenti diretti verso le aule e dove sarà creata una passerella per evitare che i bambini possano sporcarsi nei giorni di pioggia.
A sua volta la Polizia municipale ha rinunciato ad acquisire una parte del pianterreno del fabbricato oggi in uso alla scuola nel quale doveva spostarsi l'ufficio contravvenzioni per consentire anche il libero accesso ai diversamente abili.

24/11/2009 9.24