Di Giacomo incontro balneatori: «agevolazioni per salvaguardare la categoria»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2226

MONTESILVANO. Si è svolto ieri mattina un incontro fra l’assessore al Demanio Domenico Di Giacomo, i consiglieri comunali Benito Olivieri, Adriano Tocco, Claudio Di Emanuele (presidente della commissione Urbanistica) e i balneatori della città.



Sul tavolo la discussione della variante del Piano spiaggia comunale, che attualmente si trova in commissione consiliare per passare poi in Consiglio entro dicembre, delle nuove direttive europee e delle problematiche degli imprenditori locali.
La categoria ha partecipato numerosa alla riunione, alla vigilia dell'approvazione alla Camera dei deputati dell'art. 12 del Decreto Ronchi, che darà il lasciapassare definitivo alla normativa europea, recepita dal governo italiano, con cui di fatto si nega il rinnovo al concessionario demaniale, mettendo a bando le licenze alla loro scadenza.
La variante al Piano spiaggia stilato dall'Amministrazione Comunale, che favorisce gli imprenditori del mare, prevede di estendere il periodo del rinnovo delle concessioni a venti anni, agevolazioni fiscali e snellimento di pratiche burocratiche.
«Il nostro obiettivo – spiega l'assessore Di Giacomo – è quello di sostenere con tutte le nostre forze ogni iniziativa che tenda a salvaguardare la categoria da sempre una risorsa importante per la città. Questi imprenditori rappresentano un patrimonio di esperienza, di professionalità e vanno tutelati. Il Governo sta decidendo se recepire la legge dell'Ue, che non tiene conto della condizione italiana, ben diversa dagli imprenditori del Nord Europa». Una simile decisione, secondo quanto riferito dall'assessore, «rischierebbe di produrre gravissime conseguenze per il turismo balneare, per migliaia di famiglie e per la nazione stessa. Parteciperemo alla riunione dell'Anci a Livorno per dire la nostra sulla normativa dell'Europa. La variante al Piano spiaggia che abbiamo realizzato è vista infatti in un'ottica di salvaguardia per la categoria, numerose le modifiche che abbiamo apportato tenendo presente le problematiche sollevate dalle sigle sindacali locali e dai balneatori stessi. Grazie anche alle iniziative che alcuni di loro hanno sostenuto per il sociale con la spiaggia per i disabili e le sedioline Job, il nostro mare, la scorsa estate è diventato famoso in tutto lo Stivale».
L'assessore Di Giacomo ha inoltre rassicurato i presenti sui fondi sbloccati dalla Regione per l'anno 2006, circa 200.000 euro, che serviranno per i lavori di potenziato delle scogliere.
«L'Amministrazione – conclude - potrà decidere di inserire i nuovi frangiflutti prima dell'intervento regionale inerente al progetto “Ricama”, contro l'annoso problema dell'erosione della costa, di cui fa parte anche la nostra città. Infine cercheremo di potenziare il settore creando uno sportello fisso per il mare, andando incontro alle pratiche e alle richieste degli imprenditori locali».
La categoria si è dimostrata soddisfatta della riunione, anche se ha annunciato di protestare a Roma contro l'approvazione della normativa europea delle concessioni balneari.

20/11/2009 8.59