Bilancio Sasi, utile del 2008 di 837 mila euro

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1222




LANCIANO. L'assemblea dei 76 sindaci soci della Sasi ha approvato lunedì sera a maggioranza il bilancio consuntivo 2008 della società, che si chiude con un utile di 837mila euro.

L'esame del documento contabile è stato accompagnato da un vivace dibattito, che si è concentrato soprattutto sulla presenza, tra le poste di credito, di un importo pari a 6 milioni e 700mila euro relativi ai costi sociali vantati dalla Sasi nei confronti dei Comuni. Una somma iscritta in bilancio fin dalla costituzione della società nel 2003, che più volte è stata al centro di polemiche.
L'assemblea ha così deciso di destinare una quota dell'utile d'esercizio 2008 alla parziale compensazione della posta dei costi sociali, avviando un percorso che durerà anche nei prossimi anni e che si concluderà con l'azzeramento della voce.
Per il 2008 la cifra destinata all'operazione è di 41mila euro, che rappresentano la differenza tra l'utile conseguito, la perdita 2007 che è stata interamente coperta e la quota che per legge deve essere destinata a riserva legale.
«Un segnale – commenta il presidente Gaetano Pedullà – che va incontro alla volontà dell'assemblea dei sindaci. Certo, per il 2008 la somma è piuttosto esigua, ma già per il 2009 riusciremo a destinare alla riduzione dei costi sociali cifre molto più consistenti».

IL GRUPPO SINDACI PDL BOCCIA IL BILANCIO

Ha ritenuto di bocciare il bilancio il gruppo Pdl per una serie di ragioni squisitamente tecniche, ampiamente esposte e documentate dagli interventi del sindaco Paolini (Lanciano) e dal sindaco Tavani (Fara S. Martino), nonché di altri.
Tra l'approvazione del bilancio 2007 e quella di lunedì, «la Sasi ha ricevuto la notifica della sentenza esecutiva del Tribunale di Lanciano che impone l'iscrizione delle quote di ammortamento 2003 (Questione ISI -SASI), mai inserite nel documento contabile, benché la stessa società abbia provveduto ad inserire quelli del 2004, 2005, 2006 per oltre 5 milioni di euro», hanno detto i sindaci.

18/11/2009 8.51