Antonio D'Aristotile presidente dell'Unione dei Comuni delle Colline Teatine

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2122

RIPA TEATINA. Eletto ieri sera dalla giunta. Priorità: «allargamento dell'Unione e condivisione della Polizia Municipale»


Con voto unanime dei suoi sei colleghi, ieri sera il sindaco di Vacri, Antonio D'Aristotile, è stato eletto presidente dell'Unione dei Comuni delle Colline Teatine: dopo due mandati biennali di Mauro Petrucci, sindaco di Ripa Teatina, oggi assessore provinciale, i sette Comuni che formano l'Unione (Casalincontrada, Casacanditella, Ripa Teatina, San Martino sulla Marrucina, Tollo, Vacri e Villamagna) si danno nuovi vertici, partendo dalla giunta direttiva, formata dai sette primi cittadini. Nelle prossime settimane, sarà convocato infatti anche il Consiglio dell'Unione per il rinnovo dei vertici (presidente e vicepresidente).
«Sono onorato – ha dichiarato il neo-presidente dopo la sua elezione – della fiducia accordatami dai colleghi. La nostra Unione di Comuni si è dimostrata solida e capace di attrarre finanziamenti, con una progettualità di ampio respiro premiata dalle istituzioni: il mio mandato sarà in sostanziale continuità con quanto fatto finora e ringrazio il sindaco Petrucci per il lavoro svolto per costituire e consolidare la nostra Unione. Due sono gli obiettivi che mi pongo in questo biennio: allargare i confini dell'Unione in modo tale da contenere tutti i Comuni della Val di Foro e mettere in comune il servizio di Polizia Municipale, un progetto di cui abbiamo già iniziato a discutere con i colleghi».
14/11/2009 12.23