Variazione bilancio da 2 mln. Porta Nuova: «dove sono soldi circoscrizione?»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1580

PESCARA. La giunta Mascia ha varato una variazione di bilancio, una manovra finanziaria complessiva superiore ai 2milioni di euro, spostando economie da programmi già reinseriti nel Triennale su interventi immediatamente attuabili.



La variazione prevede innanzitutto opere sulle periferie, «con lo spostamento di 550mila euro sulla riqualificazione urbana del quartiere Cep San Donato», ha spiegato il sindaco Mascia, «183mila euro per il recupero del rione Zanni-Piano T e ancora 200mila euro per la manutenzione straordinaria del quartiere Gescal, in via Valle di Rose e via Valle San Mauro, interventi già pronti, redatti con il coordinamento dell'assessore ai Lavori pubblici Gianni Teodoro».
Si tratta di un primo investimento complessivo pari a circa 1milione di euro, al quale si andranno poi ad aggiungere i 7milioni di euro già previsti nel Piano Triennale.
Ma non basta: «Ben 200mila euro – ha proseguito il sindaco Albore Mascia – sono stati dirottati per la sistemazione del piazzale nord delle aree di risulta dell'ex stazione centrale, da adibire a parcheggi pubblici, un'area oggi sterrata che da anni chiede un intervento di riordino e riorganizzazione».
E poi la via Tiburtina: l'amministrazione ha stanziato 1milione 288mila euro per il completamento dell'intervento di valorizzazione urbana di via Tiburtina, sino al rilevato ferroviario.
Infine è stato previsto un investimento pari a 682mila euro per la manutenzione straordinaria dell'arredo urbano e dei parchi e giardini oggi esistenti nei vari quartieri della città.
Le somme dirottate su tali investimenti, ha precisato Mascia, «sono state rintracciate da un progetto mai attuato relativo alla realizzazione di lavori di approvvigionamento di energia alternativa, ossia solare termico, per gli edifici pubblici, intervento che abbiamo già previsto e meglio articolato nel Piano triennale dei lavori pubblici, e poi dal capitolo relativo alla realizzazione di nuovi parchi cittadini: prima di creare nuove aree verdi, riteniamo sia più opportuna la riqualificazione di quegli spazi già esistenti e lasciati all'abbandono dalla passata amministrazione, com'è accaduto per il Parco dell'Infanzia».

CHE FINE HANNO FATTO I FONDI PER LE ATTIVITA' DI QUARTIERE?

I Consiglieri della Circoscrizione Porta Nuova Giacomo Cuzzi (Indipendente), William Facchinetti (Rc), Sergio Cirillo (Pd), Antonio Marinelli (Pd), Daniele Carfagna (Pd), Ruggiero Cipollone (Idv), Fabio Ippoliti (Idv), denunciano però la cancellazione dal bilancio di circa 89.000 euro destinati alle attività culturali, sportive e sociali nelle Circoscrizioni.
«Questi fondi», hanno spiegato i consiglieri, «sono l'unica dotazione economica a disposizione dei Quartieri per programmare attività da svolgere a favore della cittadinanza. Nonostante le nostre numerose sollecitazioni rivolte all'Amministrazione comunale, ad oggi nessuna risposta ci è stata data circa la disponibilità delle risorse previste dal bilancio dell'anno in corso».
«In particolare», spiegano ancora i consiglieri, «gli anziani quotidianamente ci chiedono quando effettueremo le gite di quartiere, una delle attività maggiormente apprezzate e richieste in un periodo in cui tra crisi economica e mancanza di spazi i momenti per socializzare si riducono al minimo».
«E' fin troppo evidente», continuano, «la considerazione che questa amministrazione ha per le Circoscrizioni. Nella scorsa legislatura non si è mai verificata una situazione analoga. La verità è che per la prima volta la Circoscrizione più grande della città Porta Nuova non programma le attività a causa dell'azzeramento dei fondi ad opera dell'attuale amministrazione».
14/11/2009 11.41

CONDIVIDI GLI ARTICOLI DI PDN SU FACEBOOK