Sei progetti europei per Pescara per incamerare 1,5 mln di euro

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1236

PESCARA. Sei progetti Interreg-Ipa Adriatico proposti dall’amministrazione comunale di Pescara che permetteranno di incamerare finanziamenti europei per 1 milione e mezzo di euro.



Le iniziative elaborate partiranno tutte entro tre mesi, dunque a gennaio 2010, e Pescara sarà comune capofila con i paesi partner dell'Adriatico Orientale, ossia Bosnia, Albania, Slovenia e Montenegro.
Lo ha annunciato il sindaco di Pescara Luigi Albore Mascia che ieri, con il via libera della giunta, ha approvato l'invio dei progetti esecutivi.
«Parliamo di sei interventi – ha spiegato il sindaco Albore Mascia – che ci permetteranno di finanziare, a costo zero per l'amministrazione cittadina, iniziative fondamentali sul sociale, le infrastrutture e l'e-government».
Ben 334mila 100 euro arriveranno a Pescara dal progetto Ipa ‘Zip Finance' teso all'ideazione e messa in opera di tecniche innovative per l'attrazione di capitali privati per la realizzazione di opere di sviluppo locale, puntando soprattutto sulla mobilità sostenibile, un programma finanziato con fondi europei per 2milioni 854mila euro complessivi.
«L'intervento, che si chiuderà solo a dicembre 2012», ha spiegato Mascia, «si svilupperà attraverso la costituzione di una Cabina di regia e coordinamento che dovrà sviluppare azioni mirate di promozione del territorio, tese a individuare siti per l'insediamento di centri direzionali, commerciali, turistici, o infrastrutturali, per la realizzazione di parcheggi di scambio, o metropolitana leggera, da costruire in partnership con imprenditori privati utilizzando lo strumento del Project Financing». Nei due anni di attività saranno organizzati workshop, corsi di formazione, «per poi giungere alla realizzazione concreta, entro due anni, del progetto scelto per Pescara, sempre attingendo a fondi europei».
Il secondo bando al quale Pescara parteciperà riguarda lo sviluppo della rete di comunicazione istituzionale, ‘Speed@R.net', per un finanziamento europeo complessivo pari a 1milione 800 mila euro di cui 120mila euro destinati a Pescara. «Obiettivo della proposta – ha specificato il sindaco Albore Mascia – è quella di ampliare l'offerta dei servizi al cittadino attraverso lo sviluppo dei portali comunali destinati a diventare una sorta di ‘uffici virtuali' capaci di erogare prestazioni per via telematica».
Il terzo progetto, per un finanziamento complessivo pari a 1milione di euro, di cui 133mila 795 euro destinati a Pescara, riguarda la partecipazione al Network per la salvaguardia e conservazione dei cetacei e delle tartarughe marine in Adriatico, di cui capofila è il Comune di Venezia.
Tre i progetti relativi alla sfera sociale: «Il primo, nel quale saremo affiancati anche dalla Fondazione Caritas di Pescara, riguarda l'attivazione di iniziative per la lotta alle nuove povertà e ai fenomeni di esclusione sociale – ha elencato il sindaco Albore Mascia -: complessivamente il bando prevede una sovvenzione europea pari a 1milione e mezzo di euro, di cui 199mila potrebbero andare a Pescara».
Il secondo programma, vedrà il Comune partner della Provincia e del Ceis, è il ‘Progetto-Uomo' rivolto alla lotta contro la tossicodipendenza (110mila euro il fondo per Pescara); infine il capoluogo adriatico prenderà parte al bando per il potenziamento degli ambulatori dell'ospedale militare di Tirana, con un contributo europeo pari a 535mila 350 euro.

29/10/2009 8.48