Altri 90 giorni di tempo per trasferire i pazienti di Angelini

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1685

CHIETI. Altri 90 giorni di tempo per trasferire i pazienti ricoverati nelle tre strutture di proprieta' del gruppo Villa Pini (ex Paolucci, ex Cantatore e Le Villette).



Le tre strutture sono state chiuse con ordinanza del sindaco di Chieti Francesco Ricci lo scorso 23 settembre. La proroga e' stata concessa con una nuova ordinanza dallo stesso Ricci.
Il provvedimento tiene conto della necessita' che la A.S.L. di Chieti, nella persona del Commissario straordinario, con nota del 20 ottobre 2009, ha formulato motivandola con l'esigenza di conseguire tempi piu' adeguati di trasferimento rispetto a quelli indicati nella predetta ordinanza (trenta giorni) in quanto non sono risultati finora ancora disponibili «specifici ed adeguati spazi assistenziali» e sono ancora in corso le procedure autorizzative da parte della regione Abruzzo in materia di accreditamento e di tetti di spesa previsti dall'attuale piano di rientro.
«La richiesta di rimodulazione temporale delle procedure di trasferimento degli ospiti - si legge nella nuova ordinanza, redatta sulla base di un'adeguata istruttoria svolta dall'unita' di crisi istituita dalla A.S.L. di Chieti - risulta solo parzialmente assentibile».
Si ammette così che «l'esecuzione coattiva dell'ordinanza n.704/2009 comporterebbe un aggravio dell'attuale condizione di assistenza dei ricoverati delle strutture in questione, non essendo ancora individuabili sufficienti strutture idonee ai fini del trasferimento e del ricovero degli ospiti nelle predette strutture riabilitative. Ritenuto pertanto di dover rimodulare i tempi dei trasferimenti, il sindaco ordina che il trasferimento dei pazienti e dei degenti delle strutture avvenga a cura della A.S.L. di Chieti nel termine improrogabile di 90 giorni dalla data odierna in altre idonee strutture individuate dalla stessa A.S.L.».

23/10/2009 16.55