Apre il 20 ottobre la Variante ss16 Montesilvano-Pescara a senso unico

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

5400

MONTESILVANO. Ormai ci siamo. Finalmente dopo anni di promesse e attese la variante 16 a Montesilvano può aprire e costituire il naturale prolungamento di quella che da Francavilla Foro arriva ai confini tra Pescara e Montesilvano.


MONTESILVANO. Ormai ci siamo. Finalmente dopo anni di promesse e attese la variante 16 a Montesilvano può aprire e costituire il naturale prolungamento di quella che da Francavilla Foro arriva ai confini tra Pescara e Montesilvano.
Insomma dovrebbe essere una buona notizia. Ma pare non sia così. I gruppi di opposizione (il centrosinistra) lancia i suoi strali contro la decisione di aprire subito la strada a scorrimento veloce ma ad un unico senso «per motivi di sicurezza».
Come ammettere che l'opera non è pronta per la destinazione per la quale è stata creata ma almeno la si può iniziare ad utilizzare.
Intanto oggi sono previste alcune conferenze stampa tra le quali anche quella presieduta da Guerino Testa, presidente della provincia e Pasquale Cordoma, sindaco di Montesilvano che illustreranno i dettagli.
Il capogruppo del Partito Democratico di Montesilvano, Adriano Chiulli, unitamente all'intero gruppo consigliare Pd, al Partito Democratico, ai Giovani Democratici non è d'accordo.
«Meglio aprire a doppio senso anche se per far questo si deve aspettare ancora qualche mese per ultimare le opere di messa in sicurezza di alcune strade cittadine», ha detto, «i cittadini di Montesilvano aspettano da venticinque anni l'apertura della circonvallazione ed è certamente preferibile aspettare altri tre mesi ed aprire in entrambi i sensi di marcia e non aprire solo in direzione nord-sud, cosa che servirà solo ad aumentare i disagi per la zona Santa Filomena e per l'intera città, poiché si riverserà su di essa anche il traffico proveniente dalla via Vestina e da Città Sant'Angelo».
«Questa scelta», spiega Chiulli, «rappresenta un clamoroso errore di programmazione dell'amministrazione comunale di Montesilvano e di tutti gli enti che vi concorrono, Anas ed amministrazione provinciale, in quanto sarà tecnicamente impossibile garantire l'apertura a doppio senso nei tre mesi annunciati oggi da Anas e Montesilvano continuerà – nonostante l'inaugurazione di un opera così importante che si attende da anni – ad essere imbottigliata nel traffico più e peggio di prima».
Sarebbe bastata, continua Chiulli, «ad evitare questa presa in giro per i cittadini anche una soluzione provvisoria per la messa in sicurezza dell'uscita e della viabilità cittadina attraverso quelle opere indispensabili, quali la segnaletica e le rotonde, che si possono allestire in via sperimentale e provvisoria con una minima spesa da parte del Comune, nell'attesa di poter avere la disponibilità delle risorse finanziare necessarie per la definitiva realizzazione di tutte le opere che si dovranno effettuare nell'immediatezza dello svincolo, all'altezza del cimitero di Montesilvano, all'intersezione con Via Vestina e lungo Via Fosso Foresta, che l'Amministrazione non ha ancora in bilancio e ritiene di poter avere dalla Regione Abruzzo».
Scelte sbagliate, dunque, e finanziamenti che non ci sono ancora.
«Oggi si promette l'apertura del doppio senso tra tre mesi», ha concluso Chiulli, «quando le opere che si devono realizzare non trovano ancora alcun finanziamento nel bilancio dell'Ente Comune che le deve realizzare , ma si dovranno fare con un finanziamento della Regione al momento solo promesso. Si può veramente e ragionevolmente pensare che i cittadini possano credere che in tre mesi queste opere saranno finanziate, progettate e realizzate? Noi riteniamo e temiamo che dopo la bella cerimonia Montesilvano continuerà ad aspettare il doppio senso non si sa ancora per quanto tempo».

19/10/2009 9.28



CONFERMATA APERTURA PER IL 20 OTTOBRE 2009

La variante alla strada statale 16 che collega Pescara e Montesilvano sara' aperta al traffico domani in direzione Nord-Sud, nel corso di una cerimonia per il taglio del nastro (ore 11) alla quale partecipera', tra gli altri, Valerio Mele, capo dipartimento dell'Anas Abruzzo-Molise.
Lo hanno confermato oggi il presidente della Provincia di Pescara, Guerino Testa, il quale ha sottolineato che «in questa prima fase, che riguarda l'apertura in un solo senso di marcia, avremo sicuramente dei vantaggi e cioe' una diminuzione significativa del traffico su Montesilvano, pari al 20-30% (che arrivera' al 50% una volta a regime). I tempi di spostamento da e per Montesilvano, poi, saranno tagliati e sara' ridotto l'inquinamento, sia quello acustico che atmosferico».
A Montesilvano «entrano ed escono 130mila auto al giorno e con l'apertura dell'outlet a Citta' Sant'Angelo - ha sottolineato il presidente della Provincia - la situazione della circolazione e' diventata "ancora piu' complessa».
Soddisfatto il sindaco di Montesilvano, Pasquale Cordoma.
«Finalmente - ha detto - siamo arrivati alla sospirata apertura della circonvallazione, anche se provvisoriamente e solo in un senso di marcia. Al momento non e' possibile aprire in entrambi i sensi perche' sono necessari degli interventi per mettere in sicurezza la strada. Dovranno essere realizzate due rotatorie in via Vestina e dovra' essere sistemata via Fosso Foreste, attualmente priva dei requisiti per accogliere il traffico proveniente dalla circonvallazione. Si tratta di lavori per 500mila euro gia' programmati e da eseguire entro 140 giorni, per consentire la percorribilita' della variante in entrambi i sensi».
Il tratto che diventera' transitabile domani si estende su circa 2,5 chilometri (di cui circa 1,8 in galleria), e' dotato di impianti tecnologicamente all'avanguardia per illuminazione e ventilazione e dispone di 34 telecamere per la sorveglianza.
La variante (la cui gara di appalto risale agli anni 1998-1999) consente di bypassare il territorio di Montesilvano arrivando al cimitero e l'obiettivo dell'amministrazione provinciale e' di proseguire l'intervento, con un altro lotto, fino a Citta' Sant'Angelo.
«Insieme ai tre ponti da realizzare sul fiume Saline consentirà», ha concluso Testa,«un enorme alleggerimento del traffico».

19/10/2009 15.06