Il segretario di Giovanni Paolo II ritornerà nella cappella cara al papa

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2316

Il segretario di Giovanni Paolo II ritornerà nella cappella cara al papa
IL PAPA CHE AMAVA L'ABRUZZO. L’AQUILA. L’Arcivescovo di Cracovia, il Cardinale Stanislaw Dziwisz, vorrebbe celebrare una messa nella chiesa di San Pietro della Ienca, il borgo del territorio comunale dell’Aquila nell’area del Gran Sasso, tanto caro a Giovanni Paolo II.



E' noto che il Santo padre nel tempo libero veniva a camminare e sciare sulle montagne abruzzesi. Secondo le stime del Vaticano venne almeno 137 volte durante il suo pontificato. E spesso il papa polacco si ritirava a celebrare la messa nella piccola cappella sui monti respirando aria pura e tranquillità
E' stato lo stesso Cardinale a dare la notizia al consigliere comunale Pasquale Corriere che da sempre ha avuto cura della piccola chiesetta incontrato nella città polacca, su incarico del sindaco Massimo Cialente.
Ed è stato proprio il Primo Cittadino a chiedere all'ex Segretario di Papa Wojtyla di venire nella chiesetta in cui ha più volte pregato il grande Pontefice, per celebrare una funzione religiosa.
«Sarebbe un passo importante verso il riconoscimento di questo piccolo edificio di culto come Santuario di Giovanni Paolo II», ha spiegato oggi Corriere.
«l Cardinale Dziwisz – che qualche giorno fa, nel corso di una sua visita, ha ricordato come il Pontefice sia venuto 137 volte nella nostra regione, di cui 10 a pregare alla chiesa della Ienca - si è detto inoltre molto rammaricato dei lutti e delle distruzioni causati dal terremoto», ha aggiunto ancora il consigliere comunale, «dimostrando commozione guardando le immagini del libro del fotografo aquilano Roberto Grillo. Ha inoltre voluto conoscere tutti i dettagli della splendida statua in bronzo di Giovanni Paolo II realizzata da Fiorenzo Bacci, che attualmente è sul sagrato della chiesetta della Ienca e che nelle prossime settimane potrebbe essere sistemata per un certo periodo all'Aquila, a piazza Duomo».
In questo senso, l'associazione culturale “San Pietro della Ienca” ha promosso una sottoscrizione per l'acquisto di una copia della statua, affinché rimanga per sempre sul sagrato della chiesa in questione.

13/10/2009 11.29

[url=http://www.primadanoi.it/upload/virtualmedia/modules/news2/article.php?storyid=104&page=0]IL PAPA CHE FUGGIVA IN ABRUZZO[/url]
[url=http://www.primadanoi.it/upload/virtualmedia/modules/news2/article.php?storyid=104&page=2]LEGGI I GIORNALI DELL'EPOCA [/url]